Giudici danno via libera alle cure staminali per il piccolo Federico

di 18 Marzo 2013Magazine, Storie

I giudici del Tribunale di Pesaro hanno accolto il reclamo presentato dalla famiglia di Federico, un bimbo di Fano di 26 mesi, affetto dal morbo di Krabbe: i genitori hanno chiesto al Tribunale che Federico fosse sottoposto all’infusione di staminali secondo il metodo Stamina, presso gli Ospedali Riuniti di Brescia. Il collegio di tre magistrati del Tribunale di Pesaro, ha dato alla famiglia del piccolo Federico molto più di una semplice “buona notizia”. Ora i medici dell’Ospedale di Brescia sono autorizzati a curare Federico secondo il metodo Stamina.

Fonte:  Corriere della sera

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

No Comments

  • raffaella ha detto:

    Le inezioni di cellule staminali dovrebbero essere concesse a tutti,bambini e adulti.Bambini in primis,perché hanno il diritto di vivere o di poter migliorare la qualità della loro vita.Ma i rifiuti alla vita dati da giudici senza umanità,sottendono la presenza delle lobbies farmaceutiche…Anche il limite al trapianto di midollo,per rigenerare le cellule sanguigne dei malati leucemici… Saremo mai un Paese civile.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.