A 515 km/h il nuovo record mondiale di velocità è di un veicolo elettrico

di 30 Settembre 2013Settembre 25th, 2015Innovazione, Magazine

Il record da superare era di 495 Km/h. Una sfida che sembrava impossibile.
Eppure, in una soleggiata e limpida mattina di settembre nella spianata del Lago Salto di Bonneville nello Utah, USA è stata battuto. E nemmeno di poco. Protagonisti di questa straordinaria impresa: i team di Venturi Automobilies in collaborazione con un gruppo di ricercatori dell’Università statale dell’Ohio. Obiettivo raggiunto 515 km/h.

Un’impresa ancora più straordinaria se si aggiunge il fatto che il veicolo in questione, il VBB-3, è un veicolo a propulsione elettrica. Una conquista che, come ricorda Gildo Pastor, della Venturi Automobilies, permette all’azienda di raggiungere l’obiettivo di essere “i primi a produrre un veicolo elettrico che fosse più veloce dei veicoli tradizionali”.

Al mondo oggi ci sono 1 miliardo di veicoli. Se l’economia e la popolazione continuano a mantenere questo stesso livello di crescita, è possibile ipotizzare che nel 2050 ci saranno 2 miliardi di veicoli. “La sfida di oggi era quella di superare i limiti dell’elettrico su pista” afferma il  professor Giorgio Rizzoni dell’Università state dell’Ohio “ma quella di domani (di sfida) sarà portare questa efficiente tecnologia al servizio del quotidiano” conclude il professore.

La Venturi, che per l’impresa ha ottenuto il supporto del Principato di Monaco da anni lavora alla realizzazione di soluzioni ecologiche per la mobilità nelle città di domani, la cui sfida principale sarà basata sulla sostenibilità ambientale. Ambizione che, con grande orgoglio viene condivisa dal Principato Monegasco, la cui vocazione è la sperimentazione per anticipare il futuro al fine di migliore la nostra qualità della vita e quella dei nostri figli. Aziende come la Venturi, università come quella dell’Ohio e paesi come il Principato di Monaco hanno assunto il difficile compito di innovare. Trovare soluzioni per veicoli più sicuri, meno inquinanti e più efficienti con l’obiettivo di ridurre sempre di più – fino alla scomparsa- dell’utilizzo del petrolio come fonte di alimentazione del motore.

Sponsorizzato da Principato di Monaco

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.