Dal 17 al 20 ottobre Lodi apre uno sguardo sul mondo. Un appuntamento imprendibile, nato da un'idea del Gruppo Fotografico Progetto Immagine, associazione di volontariato culturale, è il Festival della Fotografia Etica. Un’iniziativa dedicata all’approfondimento della relazione tra etica,comunicazione e fotografia.
Il Festival vuole porre l'accento sull’utilizzo di immagini fotografiche di qualità nella comunicazione dell’attività, delle grandi (ma non solo) ONG internazionali.


Lo sguardo fotografico declinato sulla visione personale, lenta e approfondita si confronta e contrappone a tematiche mondiali, complesse e variegate. Tra i prestigiosi ospiti: Paolo Marchetti, che in anteprima mondiale presenterà “Fever” - The Awakening of European Fascism, primo grande capitolo di una più ampia ricerca sul sentimento primordiale che caratterizza i nostri tempi: la Rabbia. Brent Stirton: lo sguardo attento e ampio di un importante fotografo del National Geographic si confronta con un tema ampio e complesso, un grande affresco fotogiornalistico e ambientale sull’Africa, i suoi animali e i suoi vasti problemi. The Violation of Eden, la mostra presentata. Mads Nissen, racconterà con la mostra “Amazonas“ il complesso territorio, i suoi problemi e mutamenti.
Saranno inoltre presenti moste di alcune importanti ONG, tra cui: CESVI – Libya – OFF the Wall, un racconto per immagini del fotografo di Giovanni Diffidenti, COOPI – Work for Hope progetto di “cash for work” portato avanti da COOPi e ECHO nei territori palestinesi occupati, Fondazione Francesca Rava, con un progetto di Alessandra Gandolfi, racconta come la fondazione si occupa dei ragazzi orfani ed abbandonati nella spirale di violenza del . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.