Dall'Australia arrivano i droni consegna pacchi

By 15 Ottobre 2013 Innovazione, Magazine

Da qualche tempo la parola drone (velivolo privo di pilota e comandato tramite software) è entrata nel nostro vocabolario.
Sopratutto in relazione ad un certo linguaggio bellico. Infatti i droni che conosciamo noi, vengono sempre più spesso utilizzati in situazioni di guerra.
Devo dire che, forse per una certa avversità nei confronti della parola “guerra” non amo molto le parole ad essa associabili e, di conseguenza, anche drone è una di quelle. Potrete quindi immaginare lo shock che ho provato stamattina nell’imbattermi in una notizia che parlava di un imminente arrivo di Droni in Australia.
Incuriosita (e un pò spaventata) da quel titolo, ho cominciato a leggere l’articolo. Macchè fantapolitica!  La notizia ovviamente non riguardava la dichiarazione di guerra all’Australia da parte di qualche stato asiatico impazzito e con velleità di conquista, quanto piuttosto l’introduzione nel mondo delle consegne a domicilio di uno strumento infallibile e ecologico come appunto i droni. L’idea -manco a dirlo – è di due giovanissimi imprenditori. Ahmed Haider (amministratore delegato di Zookal) e Matteo Sweeny ( amministratore delegato di Vimbra). I due ragazzi insieme hanno creato Flirtey, una società che produce droni commerciali per la consegna (ovviamente gratuita, fanno sapere i due) di pacchi direttamente all’indirizzo scelto dall’utente.

DRONI CONSEGNA PACCHI

Dotati di sistema GPS, i droni saranno chiamati e inviati tramite una applicazione per smartphone, appositamente creata dai due.
Il Flirtey app , necessario per la consegna, sarà in un primo momento è disponibile solo per gli utenti di smartphone Android (altra grande novità -finalmente i possessori di Android avranno una tecnologia a loro disposizione prima dei cupertini), ma l’azienda (che comunque punta ad un’ampia commercializzazione del prodotto e del servizio)  prevede di rilasciare applicazioni per altri smartphone dopo il viaggio inaugurale, previsto per novembre presso l’ Università di Sydney.
Secondo Ahmed Haider e Mattew Sweeny una delle maggiori caratteristiche della consegna via drone è che permetterà un risparmio di tempo e denaro non indifferente.
Flirtey garantisce la consegna in giornata al costo di (2,99 AU$ – circa 2 euro) per ogni pacco , rispetto ai $ 29.95 per la consegna postale in giornata tradizionale.
I due ovviamente fanno riferimento ai costi Australi, ma a pensarci bene, anche da queste parti..
La consegna dei pacchi è una parte importante di qualsiasi azienda e-commerce , ed è fondamentale per la nostra” ha detto Haider .” Con questa joint venture offriamo l’opportunità di effettuare consegne molto più veloci e più efficienti delle merci , imprimendo all’operazione un’imrponta ecologica ed economica  e infatti auspichiamo che la concorrenza dei droni consegna pacchi possa contribuire a tagliare i costi di consegna da 8,60-80 [ centesimi ] per a pacco.”
Per ora il servizio è previsto solo in Australia ma magari, i due (o altri) giovani e intraprendenti manager staranno già pensando a nuovi paesi dove far svolazzare serenamente i droni porta pacchi.

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.