Bellissimo atto di generosità di un uomo verso due sconosciute

By 25 Ottobre 2013 novembre 9th, 2018 Evergreen, Magazine, Storie

Questa è la bella storia di un uomo che ha fatto un atto di generosità gratuita verso due perfette sconosciute. Due donne, madre e figlia, erano sedute in un ristorante di Cambridge, in Massachusetts (USA) e stavano chiacchierando, quando improvvisamente sono scoppiate a piangere.

Nel locale, in quel momento, c’erano solo tre clienti: le due donne e un uomo che era seduto, da solo, ad un tavolo vicino. La cameriera, che si chiama Nikki Pirog, aveva notato le due donne piangere, ma non aveva la più pallida idea di cosa fosse accaduto.

“Mentre servivo ai tavoli, madre e figlia sono scoppiate a piangere”, ha dichiarato la cameriera. “Non sapevo cosa fosse successo finché il signore seduto al tavolo accanto a loro mi ha dato un biglietto”.

L’uomo si è avvicinato a Nikki e le ha dato la carta di credito, accompagnata da un biglietto su cui aveva scritto:Mi faccia un favore, mi addebiti anche il conto delle due signore. Ad una delle due è stata appena diagnosticata una grave malattia. Non dica loro nulla”.

Così ho sommato i due conti”, ha raccontato Nikki,“e il signore ha pagato tutto. Nessuno di noi due ha commentato ciò che stava accadendo, poiché che era evidente che l’uomo non voleva farsi pubblicità. Mi ha scritto un secondo biglietto, ringraziandomi per l’aiuto e chiedendomi di fare “i migliori auguri” alle due donne quando avrebbero chiesto il conto”.

Dopodiché il generoso sconosciuto è uscito dal locale e, più tardi,quando le due signore hanno chiesto il conto, ho detto loro che il signore che era seduto di fianco a loro aveva già pagato. La madre è stata sopraffatta dall’emozione e anch’io, lo ammetto, mi sono commossa”.

Nikki, infine, ha fotografato il biglietto scritto a mano dallo sconosciuto e l’ha pubblicato sul web, motivando così la sua decisione di diffondere l’episodio appena accaduto: “E’ la prima volta che, mentre sono al lavoro, mi succede una cosa così commovente, che ci ricorda che al mondo esistono tante cose buone”.

Leave a Reply