Filippo Inzaghi lo ricordiamo bene come giocatore. Non a caso il suo soprannome è Superpippo, grazie alle reti che hanno fatto sognare l’Italia intera nel ventennio che va dal 1992 al 2012. Nativo di Piacenza, classe 1973, è stato insieme al fratello Simone un attaccante di spessore. Campione d’Europa col Milan nel 2003 e nel 2007, anno in cui con la società rossonera conquista anche il titolo di Campione del Mondo, Superpippo non ha deluso nemmeno in nazionale dove ha contribuito a conquistare il secondo piazzamento agli Europei del 2000 e l’oro ai Mondiali del 2006. Insomma, più si scava più i numeri si fanno impressionanti.

Attualmente è il nuovo allenatore del Brescia, formazione di punta della serie B, dove porterà la sua esperienza per scalare la classifica, come dimostrano le scommesse Serie B, dove Superpippo è stato ingaggiato per conseguire l’obiettivo ambizioso di tagliare il traguardo della serie A.

Pippo Inzaghi allenatore e la nuova sfida col Brescia

Pippo Inzaghi come giocatore ha fatto sognare parecchio. Come allenatore non è alla prima esperienza e viene da squadre importanti e blasonate. Tra queste il suo Milan, dove è in cima alla classifica dei cannonieri di tutti i tempi insieme a Marco Van Basten, che ha allenato sia nelle giovanili con la Primavera per il campionato 2013-2014 sia nella squadra maggiore dove ha preso il posto di Clarence Seedorf, ex compagno di squadra, nel 2014 rimanendo alla guida anche per la stagione successiva.

Sono poi seguite le formazioni di Venezia, Bologna e nell’ultimo anno del Benevento. Quest’anno approda al Brescia e le aspettative, inutile dirlo, sono alte. Il gladiatore Inzaghi cercherà sicuramente di tenere testa ai suoi avversari per rallegrare il cuore dei tifosi.

La squadra del Presidente Massimo Cellino è ambiziosa, ma la scalata non sarà facile, nonostante la rosa di talento con giocatori come Florian Ayé e il difensore centrale Alfredo Cistana. E naturalmente Pippo Inzaghi a fare da ago della bilancia!

Le altre squadre in lizza per la promozione in Serie A

A contendere al Brescia di Inzaghi la promozione in massima serie le formazioni appena retrocesse, su tutte il Parma, squadra che risulta in cima ai pronostici, insieme a Benevento e Crotone. La voglia di riscatto per queste formazioni c’è, ma non sono le uniche a poter destare preoccupazioni ai bresciani.

Un nome? Il Monza di Silvio Berlusconi che non vede l’ora di scendere in campo e cercherà di sbaragliare le favorite sovvertendo i pronostici di base.

Le date del campionato

Dopo l’opening day previsto per venerdì 20 agosto, il campionato vede le formazioni sui campi di gioco, con il suo inizio ufficiale, sabato 21 agosto. A scendere in campo sono:

  • Frosinone-Parma
  • Pordenone-Perugia
  • Cittadella-Vicenza
  • Ternana-Brescia
  • Regina-Monza
  • Pisa-SPAL
  • Cremonese-Lecce
  • Benevento-Alessandria
  • Crotone-Como

Da definire ancora chi sfiderà l’Ascoli, in attesa del pronunciamento del Coni a proposito dell’eventuale ripescaggio del Cosenza a discapito del Chievo Verona.

Il Brescia inizia comunque subito con foga, la Ternana è una squadra storica che vorrà dire la sua. Il campionato di serie B è sempre stato, oltre che bello da vedere, foriero di sorprese. Vediamo se Superpippo riuscirà anche stavolta a scalare la montagna!