Immaginate 90 megaliti, alcuni alti fino a 4,5 metri, posizionati in fila a delineare un’arena a forma di C. Un sito spettacolare ma fin’ora “invisibile”, sotterrato dalla storia a soli 3 chilometri dal famoso sito “gemello” di Stonehenge. È questa la scoperta di un team di archeologi, ingenieri, esperti in scansioni 3D, il The Stonehenge Hidden Landscapes, che ha scansionato con 7 diverse tecnologie d’avenguardia, il territorio vicino a Stonehenge per dare forma al paesaggio così come lo vedeva un uomo del Neolitico. Nessuno scavo, solo un’indagine con tecnologia sofisticata che ha reso visibile, a solo un metro sotto terra un sito che potrebbe diventare il più grande sito Neolitico mai scoperto.

Condividi su:
Avatar photo

BuoneNotizie.it

Dal 2001, BuoneNotizie.it raccoglie e pubblica notizie positive e costruttive per farti riscoprire il piacere di essere informati. Crea la tua dieta mediatica e scopri cos'è il giornalismo costruttivo.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici