Libreria, fucina di sperimentazione gastronomica, laboratorio di idee. Gogol & Company, caffè letterario milanese pensato e gestito da un gruppo di trentenni, è giovane ma non più neonato e ai primi di giugno ha spento la sua quarta candelina. Un esperimento riuscito? Sì, ma non a caso: sullo sfondo di un contesto in cui le librerie tendono più ad abbassare che ad alzare la serranda, il “salotto” di via Savona spicca come un’eccezione intelligentemente architettata.

Ai tavoli qualcuno scrive, altri discutono delle ultime novità letterarie. Al bancone  Laila prepara l’hummus di verdure mentre Sara Giulia spilla birre . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito