Un nuovo muscolo artificiale aiuta il cuore

By 23 Settembre 2008 Benessere

Buone notizie dal fronte scientifico e in particolare per quanto riguarda le malattie cardiache: è stato messo a punto in Svizzera, e testato per ora in vitro dal dottor Piergiorgio Tozzi del policlinico ospedaliero di Losanna, un congegno che simula un massaggio cardiaco di quelli eseguiti come intervento salvavita, ma facendolo dall’interno, appoggiato direttamente sul cuore: è un ‘muscolo artificiale’ che potrebbe essere impiantato contro la fibrillazione atriale.

Questa membrana ‘muscolare’ legata a un anello rigido che si appoggia sul cuore e, stimolata da correnti a intermittenza a contrarsi e rilassarsi ritmicamente, lo stimola normalizzando la contrazione in modo non dissimile da un massaggio cardiaco. Grande pochi centimetri e alimentato con una piccola batteria ricaricabile, finora è stato testato con successo con una struttura che simula il cuore.

La fibrillazione atriale è l’anomalia del ritmo cardiaco più comune dopo i 50 anni, per molti pazienti risolvibile con farmaci, mentre per altri rimane un problema non risolvibile farmacologicamente. Per questi ultimi potrebbe essere risolutiva. I primi risultati saranno pubblicati sulla rivista ‘Bioinspiration and Biomimetics’.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.