Piacere femminile: ecco la ginnastica che aiuta

By 20 Marzo 2012 Luglio 12th, 2019 Benessere, Ricerca scientifica

La giusta ginnastica può facilitare l’orgasmo femminile, senza praticare sesso e senza ricorrere a piacevoli fantasie: a dare nuovo fondamento scientifico ad una credenza molto diffusa è l’Università dell’Indiana(USA), con un recente studio. 

Se la ricerca è nuova, già noti sono però gli effetti di un fenomeno conosciuto dagli specialisti con il nome di “coregasm”, un tipo di orgasmo così chiamato a causa del suo legame con un certo tipo di esercizi per gli addominali, in inglese appunto “core abdominals”, sperimentato da molte donne durante l’attività fisica.

Debbie Herbenick, la principale autrice dello studio

Ed  in effetti, proprio a questo gruppo di muscoli, sono legati gli esercizi migliori per il piacere femminile: “gli esercizi più comunemente associati all’auto-induzione dell’orgasmo” afferma Debbie Herbenick, una delle principali autrici della ricerca e co-direttore del Center for Sexual Health Promotion alla School of Health dell’Università dell’Indiana, “sono gli addominali, gli esercizi che prevedono l’arrampicarsi su un palo o su una fune, la bicicletta, lo spinning e il sollevamento pesi.

Tra gli esercizi maggiormente connessi al piacere femminile, le partecipanti allo studio hanno segnalato gli addominali (il 51,4%), il sollevamento pesi (26,5%), lo yoga (20%), la bicicletta (15,8%), la corsa (13,2%), e camminare/fare trekking (9,6%).

 

Tra gli addominali, un posto di tutto rilievo, lo ottiene la cosiddetta “sedia del capitano”, un attrezzo presente in molte palestre, in cui ci si appoggia con il dorso mantenendo il corpo in sospensione con gli avambracci.

“I dati della ricerca sono interessanti” spiega la ricercatrice “perché suggeriscono che l’orgasmo non è necessariamente un evento sessuale. Inoltre, questo studio può chiarire molte cose sui processi fisici che sottostanno all’esperienza dell’orgasmo femminile”.

I risultati ottenuti sono basati su un’indagine effettuata on line su due gruppi di donne, di età compresa tra i 18 e i 63 anni. Il primo gruppo, composto da 124 donne, ha dovuto affrontare l’esperienza relativa agli esercizi legati all’auto-induzione dell’orgasmo (EIO, cioè exercise-induced orgasm). Il secondo gruppo, invece, era composto da 246 partecipanti, alle prese con una serie di esercizi legati al raggiungimento del piacere sessuale (EISP, cioè exercise-induced sexual pleasure).

La ricercatrice ha chiarito che i meccanismi alla base dell’orgasmo legato agli esercizi fisici rimangono ancora, però, un territorio tutto da esplorare e che sarà compito di ricerche future comprendere il nesso tra sport e piacere femminile.

La ricerca è stata pubblicata su un numero speciale di Sexual and Relationship Therapy.

 

No Comments

  • Valeria ha detto:

    Senza saperlo… ne faccio parecchie di queste attività.. giusto lo yoga e la bici mi mancano! wow!!! 🙂
    Brava Isabella!

Leave a Reply