Innovazione scientifica a Roma, una mano bionica con il senso del tatto

La prima mano bionica al mondo in grado di restituire il senso del tatto dovrebbe essere trapiantata a Roma entro quest’anno. Lo ha annunciato Silvestro Micera, ricercatore italiano dell’Ecole Polytechnique Federale di Losanna. Il primo paziente dovrebbe essere un ragazzo di 20 anni che ha perso la mano in un incidente. La mano bionica sarà connessa direttamente al sistema nervoso del paziente con degli elettrodi collegati a due dei nervi principali del braccio, il mediano e l’ulnare, e oltre ad essere controllata con il pensiero dovrebbe inviare, tramite sensori sulla superficie, anche i segnali relativi al tatto.

Fonte: Ansa

Leave a Reply