Social media: gli utenti preferiscono le buone notizie

Oggi come oggi, le notizie circolano anche, se non soprattutto, attraverso i social media, i new media e le e-mail, e stanno emergendo nuove tendenze rispetto al passato. La pensano così molti neuroscienziati e psicologi in tutto il mondo che confermano come una buona notizia sia più virale di una negativa, cioè può diffondersi più velocemente di tragedie e storie di cronaca nera.

Secondo Jonah Berger, psicologo sociale presso l’Università della Pennsylvania, “quando si condivide una storia con i propri amici e coetanei, ci si cura molto di più della loro reazione, se non si desidera essere considerati una persona deprimente”.  I dati raccolti da Berger su mail, tweet e post sono chiari: la condivisione delle notizie “scatta” molto più facilmente di fronte ad emozioni positive e le notizie di maggior successo sono quelle scientifiche, soprattutto quelle in grado di suscitare  speranza.

Fonte:  La Stampa

Leave a Reply