Consiglio europeo della ricerca, raddoppiano i finanziamenti

Nel futuro il budget del Consiglio europeo della ricerca, Erc, sarà raddoppiato. Lo ha confermato la Presidente Helga Nowotny, all’evento “L’avvenire delle ricerca di eccellenza”, occasione per un bilancio del periodo 2007-2013 delle attività dell’istituzione europea considerata un’eccellenza della ricerca scientifica e nata nel 2007 dalla Ue per finanziare la ricerca di frontiera sulla base dell’importanza scientifica dei progetti e dei candidati.

Tante le iniziative promosse dal Consiglio europeo della ricerca: 40mila proposte, 4mila i progetti finanziati, 359 dei quali attribuiti a ricercatori italiani, 17.300 articoli scientifici pubblicati. Unico problema rimane la permanenza degli italiani nel loro Paese: infatti, in base ai dati Erc, circa il 40 per cento dei ricercatori italiani che riceve i grant rimane in Italia, e per quelli che partono non c’è compensazione di scienziati che arrivano.

Comunque, come ha dichiarato la Presidente, Il futuro dell’Erc si fa sempre più roseo anche grazie al raddoppio dei finanziamenti nei prossimi 7 anni: dai 7,5 miliardi attuali (per il periodo 2007-2013) si passerà a  13 miliardi di euro per il periodo 2014-2020, nel nuovo programma quadro ‘Orizzonte 2020′.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.