Arriva l'assistente personale per le neo-mamme!

di 25 Febbraio 2014Benessere

Da oggi, le neo mamme milanesi alle prese con paure e stress, possono contare su un sostegno in più: si chiama “MamAssistant” ed è una figura professionale nuova per l’Italia – già ampiamente diffusa in Olanda, Francia e Inghilterra – che non vuole essere una mamma surrogata ma una spalla su cui poter contare, una persona capace di affiancare le donne sole, magari lontane dalle proprie famiglie, che si trovano a gestire, con difficoltà, le travolgenti novità che una nascita porta con sé.

Come ostetriche quando visitiamo le mamme, subito dopo il parto, spesso le vediamo così stralunate che facciamo fatica a lasciarle sole – raccontano ad ANSA da La Lunanuova, associazione molto nota a Milano per il sostegno al parto al naturale e all’allattamento – così abbiamo pensato alla Mother Assistant, la figura pubblica che in paesi come Olanda, Inghilterra, Francia, si prende cura della mamma e abbiamo deciso di provare a lanciarla anche in Italia, anche se in questo momento economico è davvero una scommessa”.

Oggi siamo sempre più abituati a fare i conti con un modello di “super-mamma” che, spesso, è solo la facciata esteriore di un mondo ben più complesso, fatto di paure, incertezze e debolezze che, se trascurate, possono sfociare in stati depressivi anche gravi. L’importante, in questi casi, è saper chiedere aiuto.

L’associazione culturale La Lunanuova e la Cooperativa Altana – La Casa Tage-smutter hanno formato per questo un gruppo di donne in grado di sostenere, consigliare e assistere la mamma nel periodo delicatissimo che segue la nascita del bambino. Come un’amica o una sorella, la MamAssistant sarà un sostegno nella cura del bambino, collaborerà fattivamente alla routine quotidiana e, all’occorrenza, grazie a una formazione in pedagogia, psicologia, fisiologia e puericultura, saprà essere anche un buon tramite tra la mamma e il pediatra o l’ostetrica.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.