A volte far giusto per sbaglio è peggio che sbagliare apposta!

By 12 Settembre 2014 Benessere

Oggi ti voglio parlare degli errori, degli sbagli, degli “incidenti di percorso” e tutte le altre situazioni che ti portano ad avere paura di sbagliare! Voglio partire con una frase provocatoria e un po’ assurda: “a volte far giusto per sbaglio è peggio che sbagliare apposta!“. 

C’è una cosa particolare e veramente importante, che è la capacità di guardare ai propri errori come a delle forme di apprendimento. Questa singola capacità può letteralmente cambiare in meglio la nostra vita, soprattutto se pensiamo di sbagliare spesso. Perché dunque “sbagliare apposta” potrebbe essere meglio che “far giusto per sbaglio“? Il motivo è semplice: se facciamo delle cose “giuste” senza averlo pensato, scelto e deciso consapevolmente, significa che forse non sappiamo nemmeno come abbiamo fatto a farle giuste e quindi non è detto che se dovessimo rifarle saremmo capaci di rifarle giuste. Al contrario, fare “un errore volontariamente” significa avere la consapevolezza di come dovremmo fare per far “giusto” eppure scegliere di fare diversamente!

I motivi per cui in qualche occasione dovremmo “sbagliare apposta” non li so e non è questo l’importante del nostro ragionamento. Ciò che conta è l’atteggiamento verso gli errori. La morale è che, tutti noi facciamo tanti errori, la maggior parte involontari o per distrazione e questo può essere una delle fonti più grandi di stress, imbarazzo o addirittura rabbia. Se sviluppiamo una “intolleranza per gli errori” possiamo diventare pessimisti e aver paura di sbagliare, finendo con fare l’errore più grave di tutti, ovvero non far niente per paura di non far giusto!

Non ti sto invitando a “sbagliare” apposta, ma a fare, a provare e ad avere verso i tuoi errori un atteggiamento “benevolo”, non certo per farne sempre di più, ma per apprendere dagli sbagli e farne sempre meno. E’ inevitabile: più cose facciamo, più iniziative prendiamo, più rischiamo di fare anche degli sbagli ed è per questo che le persone veramente ottimiste non hanno paura di sbagliare, ma hanno voglia di imparare dai loro sbagli.

Quindi oggi fai una cosa: fai qualcosa di nuovo, prova a fare una cosa mai fatta prima, pur sapendo che forse sbaglierai! Non sbagliare apposta, ma se sbagli ricordati che non è un errore: è semplicemente un “apprendimento” e stai imparando a far meglio la prossima volta!

Dott. Sebastiano Todero
Club degli Ottimisti.it

Leave a Reply