Perché non vogliamo l’uguaglianza economica

By 30 Novembre 2019 Dicembre 6th, 2019 Benessere
...continua a leggere

Nell’economia l’equità conta più dell’uguaglianza

Secondo Paul Bloom, docente di psicologia presso la Yale University, molto discusso e controverso soprattutto di recente per le sue ricerche e conseguenti affermazioni in merito a morale, empatia, religione, politica, non esiste alcuna reale evidenza che gli esseri umani, né qualsiasi altra specie di viventi, attribuiscano in modo naturale un valore all’uguaglianza in sé e per sé. In realtà, infatti, ciò che ci sta a cuore è l’equità.

In realtà, occorre distinguere le diverse situazioni: quando si tratta di diritti civili, sicurezza, giustizia, opportunità di lavoro e di vita tendiamo a chiedere l’uguaglianza. Ad esempio, se la legge vieta di uccidere, rubare, commettere infrazioni alla guida dell’auto, desideriamo che questo valga per tutti e che queste disposizioni vengano fatte rispettare e, nel caso, venga punito adeguatamente chi non le osserva.

Invochiamo l’uguaglianza anche in materia di dignità, rispetto: tutti, in quanto esseri umani, vogliamo essere trattati allo stesso modo, con pari diritti e doveri, a prescindere dalla provenienza geografica, sesso, colore della pelle, estrazione socioculturale ed economica…

Leave a Reply