L’ottimismo fa campare (almeno) 85 anni

By 2 Dicembre 2019 Dicembre 6th, 2019 Benessere
...continua a leggere

Pensare positivo allunga la vita. Avere un’aspettativa incoraggiante e pensare a un futuro favorevole è un fattore psicosociale in grado di condizionare – positivamente – la nostra esistenza. Quello che è sempre stato un pensiero popolare trova adesso riscontro in uno studio apparso sulle colonne della rivista scientifica «Pnas», condotta osservando per (almeno) dieci anni un campione di oltre 70mila persone: quasi tutte donne.

I ricercatori – il pool era composto da scienziati della Boston University e della scuola di salute pubblica di Harvard e del centro di ricerca sul disturbo post-traumatico da stress del Boston Healthcare System – hanno scoperto che l’ottimismo è alleato della longevità. Chi lo coltiva, infatti, ha maggiori probabilità di vivere fino a 85 anni, se non di più.

L’OTTIMISMO ALLUNGA LA VITA – A questa conclusione i ricercatori sono giunti dopo aver indagato l’approccio alla vita attraverso un test – «Psm-R», messo a punto oltre trent’anni fa da un gruppo di colleghi dell’Università del Minnesota – e rilevando quello che era l’andamento della vita delle persone coinvolte nello studio. Il tutto tenendo in considerazione anche altri fattori in grado di avere un impatto sulla longevità: da quelli legati allo stile di vita (dieta, attività fisica, abitudine al fumo e al consumo di bevande alcoliche) a quelli sociodemografici (incidenza di malattie croniche, depressione, livelli di istruzione e disponibilità economica)…

Leave a Reply