L'insonnia causata dal lockdown colpisce tutti. Ma con i giusti rimedi è possibile ritrovare il sonno, senza farmaci.
Durante la seconda ondata Covid è aumentato il numero di persone che soffrono di insonnia. Il lockdown è una delle cause, fra vacanze di Natale in bilico, regioni colorate e incertezza per il futuro, la vita di ognuno è stata nuovamente sconvolta.

Le variazioni nella nostra quotidianità, ritmi di lavoro o di studio modificati, paura per le nuove varianti del virus, notizie instabili sull’arrivo dei vaccini, hanno causato grandi sconvolgimenti sul riposo e sul nostro benessere. Ma a tutto c'è (quasi) sempre una soluzione . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito