Il nuovo ministero è guidato dall'attivista Sabina Orellana: una grande conquista per la Bolivia
 

Il neopresidente socialista Luis Arce, vincitore delle elezioni di ottobre, ripristina il Ministero delle Culture e del Turismo creato nel 2009 da Evo Morales. Soppresso lo scorso giugno dall'ex presidente ad interim Jeanine Áñez, il Ministero cambia nome e diviene Ministero delle Culture, Decolonizzazione e Depatriarcalizzazione, ottenendo nuove funzioni. Una svolta nella storia delle organizzazioni politiche nazionali.

Il programma boliviano di riconoscimento delle pluralità

Alla guida del Ministero appena costituito è Sabina Orellana, attivista . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito