In Nuova Zelanda, Jacinda Ardern è nato un nuovo modello politico, guidato dalla più giovane leader di Governo e dal Parlamento più inclusivo del pianeta. Qualcosa sta cambiando?

Teoricamente la composizione delle istituzioni politiche di un Paese dovrebbe rispettare proporzionalmente e paritariamente la propria popolazione, per la quale si trova a prendere decisioni economiche e sociali rispettando le esigenze di tutti i segmenti di popolazione. Questo almeno sulla carta, in quanto in pratica tale principio viene spesso smentito dai risultati elettorali. In questi anni, seppur il trend sia timidamente più positivo, nessun organo parlamentare è stato sinonimo . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito