Milano ospita la prima edizione delle “Energiadi”, l’unica gara al mondo che premia chi produce la maggior quantità di corrente elettrica sostenibile attraverso l’uso di dinamo collegate a biciclette (attraverso il “Bike Energy System” – nella foto) e grazie al coinvolgimento del maggior numero di persone possibile. Stimolare l’energia sociale per promuovere lo sviluppo sostenibile: è questa è la  mission delle Energiadi.

Questa iniziativa è patrocinata dal Comune di Milano e sostenuta dai 9 Consigli di Zona ed è finalizzata a coinvolgere in modo ludico la cittadinanza su un tema quanto mai attuale ed importante qual è l’energia. Le  Energiadi vedono in gara le 9 Zone del Comune di Milano, capitanate dalle scuole del primo ciclo.

La sfida a “colpi di pedale” avrà luogo da novembre 2012 a marzo 2013: 5.000 ragazzi di 18 Istituti scolastici saranno impegnati – durante l’orario scolastico – in oltre 500 ore di laboratori, direttamente nelle loro scuole, anche grazie al contributo e  sostegno dell’Assessorato all’Educazione e Istruzione.

Ogni weekend di novembre e dicembre 2012, 18 plessi scolastici coinvolti nel progetto si aprono al territorio: le scuole coinvolgeranno Associazioni sportive, culturali, ambientali, del commercio, famiglie e ragazzi a pedalare direttamente a scuola per far vincere la propria Zona.

La corrente risparmiata e prodotta durante le Energiadi è conteggiata e sarà usata per animare la Foresta Incantata – un’installazione interattiva che illuminerà il Natale nelle diverse Zone di Milano.

Informazioni dettagliate sono disponibili sul sito www.energiadi.org e sulla pagina facebook/energiadi.

 

 

BuoneNotizie.it

BuoneNotizie.it

Dal 2001, BuoneNotizie.it raccoglie e pubblica notizie positive e costruttive per farvi riscoprire il piacere di informarvi. Scopri cos'è il giornalismo costruttivo

Vuoi diventare giornalista?

Sei un aspirante pubblicista, ma non hai ancora trovato editori disposti a pagare i tuoi articoli?

Scopri di più

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.