Il governo britannico ha deciso investire nelle'energia prodotta dai rifiuti o "waste-to-energy" stanziando 200 milioni di sterline a sostegno di progetti che sostengono l'uso di fonti rinnovabili e perseguono gli obiettivi di cancellazione e riduzione delle discariche. Grazie al progetto, ci sono il 95% delle possibilità che il Regno Unito riesca a soddisfare i propri obiettivi di riduzione delle discariche già entro il 2020.

Fonte:  Rinnovabili . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.