Tutti parlano di clima, di cambiamenti climatici, di soluzioni e di previsioni apocalittiche, ma chi prende concreti provvedimenti per contrastare seriamente il cambiamento climatico?

A darci una risposta ci ha pensato l’Imperial College di Londra con il nuovo rapporto “Energy Revolution: A Global Outlook” reso possibile grazie a una ricerca commissionata da Drax Group, compagnia britannica di energia elettrica con sede a Selby, e presentato proprio in occasione della corrente Conferenza Mondiale sul Clima.

Attiva la tua membership e ricevi buone notizie ogni settimana!Non perderti questa Offerta Limitata (solo per i primi 100)
  • Newsletter settimanale
  • Sconti sui prossimi eventi live
  • eBook gratuiti

Il Rapporto ha stilato una nuova classifica generale della rivoluzione energetica mondiale, prendendo in considerazione le misure messe in atto da 25 Paesi per mitigare e contenere il fenomeno del climate change. Tra i Paesi in analisi figurano anche tutti i G7 (Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d’America) e i BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) che complessivamente rappresentano circa l’80% sul totale della popolazione mondiale e il 73% delle emissioni da carbonio.

Le prestazioni dei Paesi sono state analizzate sui paramenti seguenti:

  • Energia pulita
  • Combustibili fossili
  • Implementazione di veicoli elettrici
  • Capacità di stoccaggio del carbonio
  • Efficienza energetica di famiglie, edifici e trasporti.

Da quanto emerge dal rapporto, in cima alla classifica per i migliori progressi nei campi sopracitati…

… Continua a leggere

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ISCRIVITI SUBITO ALLA NEWSLETTER e RICEVI L'ESTRATTO GRATUITO del primo libro mai scritto in Italia sul Giornalismo Costruttivo!