Il rapporto 2023 dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE) fotografa lo stato delle fonti di energia rinnovabile utilizzate in aggiunta ai sistemi energetici di tutto il mondo. Dal rapporto 2023 dell’AIE le fonti rinnovabili per produrre energia elettrica sono aumentate del 50% rispetto al 2022. Si raggiungono con il solare fotovoltaico quasi 510 gigawatt (GW) nel 2023 che rappresenta tre quarti dell’intero comparto dellenergia rinnovabile globale.

Da questo rapporto Renewables 2023 dell’AIE  si capisce che la capacità mondiale di generare elettricità rinnovabile si sta espandendo più rapidamente che in qualsiasi momento negli ultimi tre decenni. Uno degli obiettivi fissati dalla COP28 è di triplicare le energie rinnovabili entro il 2030 e secondo l‘AIE l’obiettivo sarà raggiunto agevolmente.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Il rapporto 2023 Renewables dell’AIE

Questo rapporto è la prima valutazione  delle tendenze globali di diffusione delle energie rinnovabili dopo l’ultima conferenza COP28 a Dubai di dicembre. Il rapporto mostra, grazie alle ultime politiche energetiche e alle condizioni di mercato esistenti, come la capacità globale di energia rinnovabile crescerà fino a 7.300 GW nel periodo 2023-28 .

Il solare fotovoltaico e l’eolico rappresentano da soli il 95% dell’incremento totale delle energie rinnovabili. Si prevede che entro il 2025  possa avvenire il sorpasso delle rinnovabili rispetto alle fonti energetiche tradizionali. Ma nonostante la crescita senza precedenti degli ultimi 12 mesi, il mondo deve fare di più per triplicare la capacità entro il 2030, come concordato alla COP28.

Renewables 2023 è anche il primo lavoro di follow-up dell’AIE sui risultati energetici fissati dalla COP28 che continuerà per tutto il 2024. L’AIE seguirà molto da vicino se i Paesi stanno mantenendo le loro promesse e implementando le politiche energetiche adeguate.

Il Renewables 2023 enfatizza come un’attuazione più rapida delle politiche specifiche dei governi spinga la crescita della capacità di energia rinnovabile del 21% in più rispetto alle previsioni. Ciò incoraggia il mondo a continuare  l’impegno globale verso gli obiettivi stabiliti.

La Cina è fondamentale nell’espansione delle energie rinnovabili globali

La Cina ha dato un ottimo contributo all’espansione dell’energia rinnovabile. Pechino è stata la forza trainante di quest’evoluzione, con il 60% delle nuove infrastrutture. Nel 2023 la Repubblica popolare ha commissionato una quantità di energia solare fotovoltaica pari a quella globale nel 2022.

Il settore del fotovoltaico è stato il principale motore della crescita economica del Paese, arrivando a rappresentare da solo il 40% dell’espansione del Pil nell’anno appena trascorso. Mentre la capacità aggiuntiva di energia eolica è aumentata fino a 41 GW di potenza, un aumento del 84% su base annua. Il boom degli investimenti nell’energia pulita nel 2023 è il risultato di un’importante svolta nella strategia macroeconomica della Cina.

I passi necessari secondo l’AIE per raggiungere l’obiettivo della Cop 28

Il direttore esecutivo dell’AIE Fatih Birol, evidenzia che l’eolico onshore e il solare fotovoltaico sono oggi più economici dei nuovi impianti a combustibile fossile quasi ovunque.

La sfida più importante per la comunità internazionale è aumentare il finanziamento e la diffusione delle energie rinnovabili nella maggior parte delle economie emergenti e in via di sviluppo. L’esempio del Kenya può diventare un ottimo inizio, infatti con l’entrata in funzione della centrale Turkana Wind Power nel 2019, il Kenya ha raggiunto il 70% di produzione di elettricità da fonti rinnovabili. Il parco eolico ha permesso di ridurre la spesa di quasi 70 milioni di euro per la produzione elettrica da combustibili fossili.

Nelle economie emergenti ci sono ostacoli ulteriori quali l’incertezza politica in ambienti economici fragili, la necessità di incrementare gli investimenti nelle infrastrutture di rete per accogliere quote maggiori di rinnovabili e ridurre le ingombranti barriere amministrative e i ritardi nelle autorizzazioni. Per questo è importante garantire l’accesso ai finanziamenti, governance forti e quadri normativi adeguati, essenziali per attrarre investimenti. L’approccio energetico basato principalmente sulle fonti rinnovabili nei Paesi emergenti potrà essere la chiave per il raggiungimento dell’obiettivo della triplicazione delle rinnovabili entro il 2030.

 

 

Condividi su:
Avatar photo

Gloria Scacchia

Aspirante giornalista pubblicista, ho lavorato per la Farnesina e l’OSCE, mi interesso di  Diritti Umani, Geopolitica, Società, Cultura e Attualità. Scrivo per Buone Notizie.it e frequento il master e il laboratorio di giornalismo costruttivo

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici