Sconfigge il tumore: “In reparto sono diventata la ragazza dei foulard”

By 20 Agosto 2019 Storie

Dopo il tumore all’utero, insegno alle pazienti come indossarli

“Ho imparato a realizzare acconciature con i foulard mentre facevo la chemioterapia. Oggi insegno alle pazienti oncologiche come sceglierli e come indossarli, per aiutarle a prendersi cura della loro bellezza”.
Nel reparto di Oncologia di Gela, Aurora è per tutti la ‘ragazza dei foulard’ e oggi, dopo aver superato un linfoma non-Hodgkin all’utero, continua a dedicarsi a quest’arte, appresa per necessità durante la malattia.

A gennaio del 2014, quando aveva 41 anni, a causa di un persistente dolore al fianco sinistro, Aurora inizia una serie di visite mediche. Inizialmente si sospetta un problema al rene, poi, dopo una serie di esami le viene diagnosticata una neoplasia all’utero, non operabile e che non lasciava speranze.

“Ero incredula e molto arrabbiata, non mi capacitavo di come fosse possibile: non ero mai stata male e non potevo credere a una diagnosi così malvagia. Il mio pensiero correva alla mia famiglia, e soprattutto ai miei tre figli: non potevo accettarlo”. Per un secondo parere, Aurora si rivolge quindi al Reparto di oncologia dell’ospedale di Gela.

Dopo ulteriori esami, dal risultato della PET emerge che sì, il tumore c’era ma poteva essere operata…

… continua a leggere

Potrebbe interessarti anche:

La neonata con un tumore in testa che ha commosso lo sceicco

Canada, città anticipa il Natale di 2 mesi per festeggiarlo con Evan, malato di tumore

Mette in rete il suo tumore e guarisce grazie alle cure e ai consigli medici

Leave a Reply