Viaggiare dopo il coronavirus: misure di prevenzione

Viaggiare dopo il Coronavirus

Pronti a viaggiare dopo il coronavirus? Ecco le misure da adottare sui mezzi di trasporto

 

Viaggiare dopo il coronavirus in sicurezza, è possibile? Quali i comportamenti da adottare? Se lo domandano milioni di italiani, pronti a partire per le meritate ferie, dopo un lungo periodo di isolamento a causa dell’emergenza sanitaria. Quali sono le misure di prevenzione per viaggiare oggi? 

Sui treni

Per chi viaggia in treno è bene sapere che le stazioni ferroviarie si sono attrezzate. Hanno adottato segnaletiche orizzontali per separare i flussi dei passeggeri in entrata e in uscita. Hanno introdotto pannelli informativi e dispenser per gel igienizzante in prossimità dei binari. Trenitalia, fin dai primi giorni dell’emergenza Covid-19, ha potenziato le procedure per l’igiene e la sanificazione dei treni. A bordo, il distanziamento fra le persone è garantito dalla presenza di marker rossi sui sedili e, in alcuni treni, vengono distirbuite mascherine e guanti monouso. Tuttavia alcuni rumors in rete segnalano una consistente differenza sulla gestione dell’igienizzazione tra regionali e Frecce. A questo si aggiungerebbero gli assembramenti privi di controllo di alcuni regionali.

Sulle navi

Se invece preferite spostarvi in mare per trascorrere vacanze sulla costa o semplicemente provare l’ebbrezza della crociera, dovrete sapere che anche qui troverete tutte le misure standard, ma che un’attenzione particolare sarà riservata alla sanificazione puntuale di cucine, bagni, tavoli, maniglie e corrimano. Infine su tutte le navi sarà presente un medico di bordo.

In aereo

In generale, gli aeroporti si sono dotati di pannelli in plexiglass ai banconi del servizio assistenza, spazi più ampi per la coda e l’attesa, igienizzanti per mani collocati di frequente. I pagamenti avverranno solo tramite sistemi contactless per evitare il contatto con i soldi e ci sarà l’obbligo della mascherina per l’intera durata del volo.

L’aeroporto di Roma Fiumicino è stato tra i più innovativi: il primo in Europa a dotare i propri servizi di sicurezza con lo smart helmet, un casco che una volta indossato, consente di misurare la temperatura dei passeggeri mentre si procede al regolare controllo delle zone aeree. Il rilevamento biometrico contribuirà all’efficienza degli aeroporti post Covid-19. I passeggeri saranno riconosciuti sulla base dei lineamenti del volto senza così dover tirare fuori documenti o carta d’imbarco nel loro percorso all’interno dell’aerostazione. L’aeroporto di Fiumicino è il primo scalo in Italia a sperimentare la nuova procedura. Attualmente si tratta di un test di 6 mesi riservato ai soli passeggeri in partenza per Amsterdam che viaggiano con la compagnia aerea KLM.

In auto

Il Ministero dell’Interno ha affermato che è consentita la presenza del solo guidatore nei sedili anteriori e di massimo due passeggeri in quelli posteriori, entrambi disposti ai lati, mantenendo il distanziamento di un metro con l’obbligo della mascherina per tutto il tragitto. Sono esonerati da queste regole esclusivamente i conviventi di uno stesso nucleo famigliare.

Il bonus vacanze

La novità assoluta di queste vacanze post Covid è rappresentata sicuramente dal bonus vacanze, un voucher di 500 euro per famiglia (composte dai tre membri in su) e 150 euro per i single, che coprirà una parte delle spese per le ferie 2020, spendibile esclusivamente sul territorio nazionale e in un’unica soluzione. Il bonus sarà valido solamente per i pagamenti diretti agli alberghi o ad altre strutture ricettive autorizzate, senza intermediari per la prenotazione. Può essere inoltre sfruttato per i pagamenti attraverso agenzie di viaggio e tour operator. 

Quali mete sceglieranno gli italiani?

Secondo una recente indagine di IPSOS il 39% sceglierà mete italiane o seconde case per la villeggiatura, il 38% è diviso per la paura del contagio o la mancanza di soldi,  il 23% non si pone ancora il problema. Molte le ricerche di case in affitto con piscina in Sicilia, Liguria e Toscana, ma anche case con giardino in Veneto, Campania e Lazio, secondo i dati riportati dall’agenzia di performance marketing ByTek. Interessante, a tal proposito, il progetto “Destinazione Italia”, lanciato da WeRoad, startup di viaggi che, coinvolgendo operatori di viaggio e community, vuole scovare esperienze inconsuete e luoghi insoliti del nostro Paese per costruire itinerari turistici. Perchè…

“Il vero viaggio di scoperta non consiste nel trovare nuovi territori, ma nel possedere altri occhi”.

– Marcel Proust

Buona estate a tutti!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.