Vancanze in Italia: 5 borghi meravigliosi da visitare

di 20 Luglio 2020Agosto 7th, 2020Cultura, Viaggi
Vacanze in Italia: 5 borghi italiani da scoprire

Vacanze in Italia: tra i borghi storici e medievali

 

L’Italia delle vacanze quest’estate predilige il turismo di prossimità. La meta preferita rimane il mare. Cresce però la voglia di montagna. Da sempre, infatti, è sinonimo di spazi ampi, distanziamento sociale e natura. I turisti evitano ancora le città d’arte, perché considerate ancora poco sicure a causa del coronavirus. Mostrano, tuttavia, un nuovo interesse per le vacanze tra i borghi più belli d’Italia. Queste piccole realtà offrono un viaggio unico in località poco affollate. Una vacanza di prossimità ed ecosostenibile. I borghi sono il simbolo del patrimonio culturale e storico italiano. Grazie al fatto che sono dislocati in tutta Italia, coniugano le vacanze al mare e in montagna, con un ambiente naturale unico e peculiarità storiche e artistiche tutte da scoprire. Tutte da trascorrere usufruendo del bonus vacanze.

I borghi più belli d’Italia per le vacanze

L’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” è nata nel 2001 per promuovere i piccoli centri italiani con uno “spiccato interesse storico e artistico”. L’iniziativa è partita su impulso della Consulta del Turismo dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani per salvaguardare e rivitalizzare i piccoli paesi e comuni italiani. Lo scopo primario dell’Associazione è quello di valorizzare il patrimonio artistico, culturale ed enogastronomico di queste realtà, con il coinvolgimento dei suoi abitanti. Ad oggi i borghi presenti sono oltre 300, dislocati in tutta italia. Nel 2016 l’Associazione ha stipulato un accordo con ENIT – Ente Nazionale Italiano per il Turismo per promuovere il turismo dei borghi più belli del mondo.

I borghi in Italia: Rango (Trento)

Le vacanze a Rango sono un’occasione unica vivere il passato dell’Italia. Rango è un’antica frazione nel comune di Bleggio Superiore in Trentino. È posizionato vicino al centro termale di Comano e a pochi chilometri dal lago di Garda e dal lago di Molveno. Il borgo è la massima espressione dell’architettura rurale italiana. Il paese di snoda tra portici, loggiati e antiche dimore in pietra. Un’ampia scalinata, tra viuzze e ponti, porta nel cuore del paese, dove non mancano i classici vòlti, le tipiche cantine trentine. Rango è un labirinto tutto da scoprire, un capolavoro di storia e tradizione. È un borgo che si è fermato nel tempo, dove scoprire le tradizioni del passato, come il Museo della Scuola, tra i musei più curiosi in Italia, che testimonia come a Rango “tutto è come un tempo”.

Vacanze in Italia: 5 borghi italiani da scoprire

Scorcio di Rango, Trentino

Il borgo, inoltre, è il punto di partenza ideale per passeggiate, trekking in montagna e itinerari in bicicletta. Le vacanze a Rango sono un viaggio nel passato, ma anche l’occasione per trascorrere qualche giorno in montagna, dedicandosi a passeggiate nella natura. Non può mancare poi un bagno rinfrescante nei laghi delle località limitrofe. Una vacanza a tutto tondo.

Il borgo di Sabbioneta (Mantova)

La vacanze a Sabbioneta, cittadina dell’Oltrepò mantovano, sono all’insegna della storia e della cultura, ma anche dello sport in bicicletta e dell’enogastronomia. Con Mantova è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dall’UNESCO nel 2008. Vanta, inoltre, la Bandiera Arancione. Il riconoscimento del Touring Club Italiano certifica l’eccellenza dei piccoli borghi dell’entroterra d’Italia dal punto di vista turistico e ambientale. Sabbioneta è soprannominata anche “Atene d’Italia”. Fu costruita, infatti, sul modello della città ideale: una stella con sei baluardi sulle punte. Da non perdere Palazzo Ducale, con le sue sale decorate e le statue equestri, e Palazzo Giardino con la Galleria degli Antichi, decorata con affreschi di Giovanni e Alessandro Albereti.

Vacanze in Italia: 5 borghi italiani da scoprire

Galleria degli Antichi, Sabbioneta, Mantova

Sabbioneta è la meta ideale per delle vacanze in bici. Da lì, infatti, parte la ciclabile di 47 km che porta a Mantova. Un itinerario ideale per scoprire la natura circostante, come l’area umida protetta del Parco Oglio Sud e ammirare il panorama. Inoltre, per una pausa gastronomica, da non perdere la tipica torta sbrisolona.

Borghi in Italia: Pitigliano (Grosseto)

Pitigliano, in provincia di Grosseto, è conosciuta anche come “la piccola Gerusalemme”, grazie alla presenza di una grande comunità ebraica. Storia, cultura, enogastronomia e natura contraddistinguono le vacanze a Pitigliano. Il borgo è caratterizzato dalle tipiche case a strapiombo, che sporgono da un grande sperone di tufo, una roccia composta da lava e terra magmatica. La rupe di Pitignano è, infatti, circondata su tre lati da dei burroni, ricchi di grotte scavate nel tufo. Come testimoniano i resti delle mura, il borgo era un antico centro etrusco.

Vacanze in Italia: 5 borghi italiani da scoprire

Pitigliano, Grosseto

Pitigliano merita sicuramente una visita per la peculiarità del centro storico, dove spicca la cattedrale di Santi Pietro e Paolo con facciata barocca. Da non perdere anche la chiesa di Santa Maria Assunta in stile neoromantico, il Santuario della Madonna delle Grazie e la sinagoga. Interessante anche la cucina locale, che unisce la tradizione toscana con quella ebraica, con alcuni piatti Presidio Slow Food.

Vacanze al mare a Conca dei Marini (Salerno)

Conca dei Marini, sulla costiera amalfitana in provincia di Salerno, è il paese abbracciato dagli scogli. Il borgo è, infatti, arroccato in un’ansa del mare Tirreno. Il paese si divide tra una parte bassa, caratterizzata da casette che si specchiano nella baia, e una alta, adagiata sulla collina. Qui il paesaggio è costellato da orti, uliveti e terrazze di limoneti. Tutto il borgo è collegato da “scalinelle”. Da Conca dei Marini si possono intraprendere numerose passeggiate per raggiungere punti panoramici indimenticabili.

Tramonto a Conca dei Marini

Tramonto a Conca dei Marini

Meritano una visita anche le sei chiesette del borgo, come quelle di San Michele e di Sant’Antonio, raggiungibili attraverso il “Sentiero delle 5 essenze”. Da non perdere, poi, la Grotta dello Smeraldo, una cattedrale delle onde. Un tempio verde trafitto da lame di luce e popolato da stalagmiti e bassorilievi rocciosi creati nei millenni dal mare. Una vacanza tra mare e natura, nell’Italia dove in ogni finestra c’è il sole e da ogni finestra si vede il mare.

Vacanze sull’isoletta di Carloforte

La cultura ligure si sposa con il mare e la natura selvaggia della Sardegna. Questo è Carloforte, un’isoletta dell’Arcipelago del Sulcis, sull’estremità sud occidentale della Sardegna. Il borgo fa parte dell’isola di San Pietro, dalla quale, però, è separata dal mare. Carloforte, fondata da famiglie liguri nel ‘500, sorge a ridosso di basse colline boscose, ma aperta sul mare. Il borgo sardo conserva la cultura e la lingua dei fondatori liguri, contaminata dall’emigrazione africana di Tabarca. Un insieme di culture che accarezzano la natura della Sardegna.

Il borgo di Carloforte

Il borgo di Carloforte

Le vacanze a Carloforte sono l’ideale per trascorrere qualche giorno nel cristallino mare sardo, ma anche dedicarsi a passeggiate e trekking in collina. Per le famiglie con bambini, da non perdere l’attività di birdwatching presso l’Oasi Lipu dell’isola. Le vacanze saranno una continua scoperta di mondi e culture diversi che racchiudono l’essenza delle vacanze tra i borghi più belli d’Italia.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.