A San Valentino torna di moda l'"erotic drama" (Video sponsorizzato)

By 12 Febbraio 2015 Video
Carlsberg_Erotic_Drama

Carlsberg è un’azienda che non ha bisogno di presentazioni. Leader nel mercato del beverage da più di 100 anni, oggi più che mai oltre è una realtà in grado di interpretare esigenze e anticipare soluzioni per il futuro, rivoluzionando il mercato della birra. Grazie infatti ad un sistema di spillatura unico al mondo, basato sull’utilizzo di fusti ecologici in PET, in grado non solo di eliminare il ricorso all’anidride carbonica, ma anche di far risparmiare distributori e commercianti sui costi di consegna e dei trasporti, Carlsberg è un’azienda che in un momento di crisi è riuscita a conciliare sostenibilità e innovazione tecnologica.

Sarà dunque questa certezza che rende i forti anche audaci, ad aver spinto i creativi cui l’azienda ha affidato la propria comunicazione a creare una nuova campagna video costruita sulla domanda “come sarebbe se Carlsberg facesse…”. Il più gustoso video della trilogia è sicuramente l’Erotic Drama in chiave alcolica.

Pensato per il mese dell’amore questo breve video, tutto colse up, sospiri e mugolii, fa il verso ad un filone cinematografico – quello del dramma erotico – tornato popolare in questi ultimi anni e così, trasforma la semplice gestualità del versare una birra in un bicchiere, in un’esperienza sensuale, lussuriosa, ai limiti dell’hard.

Dopo un’iniziale titubanza, rimane in bocca un retrogusto dolce, dal sapore ironico (fondamentale in questo senso il “probably” di chiusura dello spot) vagamente seducente. Certo, i 30 secondi di spot non sono abbastanza da seccare la gola e non lasciano a bocca aperta, ma sono sicuramente sufficienti a creare un certo desiderio (di birra, ovviamente).

Tuttavia, finito lo spot ci piace pensare che la domanda “If Carlsberg did…” sia solo un assurdo e che l’unica certezza sia sapere che l’azienda danese in realtà continui (nella stessa maniera eccelsa da oltre 100 anni) solo a produrre buona birra.

Sponsorizzato da Carlsberg

Leave a Reply