Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.buonenotizie.it/home/wp-content/themes/salient-child/single.php on line 19

Partecipazione boom per l'operazone scuole pulite

325mila: tanti sono stati gli alunni accompagnati da docenti e genitori, che oggi hanno partecipato a Nontiscordardimé – Operazione scuole pulite di Legambiente, la grande giornata di volontariato tutta dedicata alla qualità, alla vivibilità e alla sicurezza degli edifici scolastici e realizzata con il patrocinio dell’Anci e dell’Upi. Da Roma a Spoleto, da Venezia a Lamezia Terme fino a Siracusa e Milazzo, sono stati coinvolti 1.290 istituti, 13mila classi che armate di guanti e ramazze si sono dedicate alla pulizia degli spazi, la verniciatura delle aule, la piantumazione di alberi e aiuole, la semina di orti. E qualcuno ha anche organizzato gruppi teatrali, spettacoli, laboratori artistici, concerti e iniziative sportive. Con un accento particolare sui temi dell’energia e del risparmio energetico. Record di partecipazione si è registrato quest’anno al Sud, dove hanno aderito 657 scuole. Contro le 338 del Nord Italia e le 295 del Centro.
La giornata è stata inoltre l’occasione per lanciare il concorso La scuola amica del clima: premiate le scuole che si impegnano in azioni concrete o percorsi educativi sul risparmio energetico.
Come segnalato dall’annuale ricerca di Legambiente sullo stato di salute degli edifici scolastici – Ecosistema scuola – quest’anno c’è stato un boom per l’illuminazione a basso consumo (50,59% delle scuole) e una crescita nell’utilizzo delle fonti rinnovabili che sono quasi raddoppiate dallo scorso anno (passando dall’1,72% dello scorso anno al 3,05%) anche se si attestano comunque su un valore un po’ basso. Più in uso le forme di risparmio energetico, cui ricorrono il 10,22% delle scuole.

Lascia un commento