Campagna nazionale per il risparmio energetico

C’è chi si preoccupa dei rischi ambientali nel futuro del nostro pianeta, chi si mostra indifferente, e chi si dà realmente da fare: il 2 ed il 3 dicembre un grande evento nazionale, organizzato dal WWF, si propone di sensibilizzare la popolazione sul consumo energetico della propria abitazione. Con il patrocinato del Presidente della Repubblica ed il ministero dell’Ambiente, l’iniziativa offre delle soluzioni agli sprechi, e fa delle proposte per capire quanto non siano solo auto ed industrie ad inquinare il mondo. Consumiamo acqua, gas, corrente elettrica, con un comportamento spesso irresponsabile, dovuto a scarsa informazione. Gli apparecchi in stand by, con la lucetta rossa accesa, consumano il 30% rispetto al loro normale funzionamento. Lampadine a largo consumo permettono di risparmiare il 50% sulla bolletta di fine bimestre. Questi ed altri comportamenti poco sensibili verso l’ambiente sono al centro della campagna “Generazione Clima”, volta ad una nuova cultura di risparmio energetico. Il messaggio è molto semplice ed efficace: limitare i consumi non è solo un discorso filantropico, ma economico. Su 80 miliardi della nostra bolletta energetica nazionale, ridurre del 10% i consumi vorrebbe dire risparmiare otto miliardi. Nelle principali piazze italiane troveremo anche la possibilità di un check up gratuito, che consiste nella prenotazione di un controllo della nostra abitazione, da parte di un gruppo di tecnici messi insieme per l’occasione, finalizzato ad individuare dove e come si possa risparmiare. Una soluzione per dare respiro al nostro pianeta, sempre più asfissiato dall’anidride carbonica.

Lascia un commento