Al via il Festival Internazionale dell'Ambiente

E’ cominciato il 5 giugno a Milano il Festival Internazionale dell’Ambiente, in coincidenza con la Giornata Mondiale dell’Ambiente, istituita dall’Onu alla Conferenza di Stoccolma del 1972. L’iniziativa, patrocinata dal comune e dalla provincia di Milano e dalla regione Lombardia, si inserisce nel quadro del World Environment Day e intende promuovere la riflessione scientifica e politica sulle sfide più urgenti in materia ambientale. Oltre 130 i relatori, tra esperti, ricercatori, politici, associazioni e cittadini che, grazie ad un ricco calendario di meeting, eventi e manifestazioni, si confronteranno sulle grandi sfide della sostenibilità.

Il confronto, lo scambio di esperienze e l’integrazione delle competenze, su clima e ambiente, mobilità, energia, edilizia, biodiversità, rappresentano, infatti, il punto di forza per individuare il più possibile nei 7 giorni del festival (5-11 giugno) soluzioni e best practices esportabili, utili per l’avvio di un percorso virtuoso capace di coniugare lo sviluppo economico alla tutela del territorio e alla sostenibilità sociale ed ambientale.

“La kermesse, – come non ha mancato di sottolineare Letizia Moratti, sindaco di Milano, al taglio del nastro della manifestazione – oltre ad aiutarci a comprendere meglio i problemi e trovare soluzioni perseguibili, vuole anzitutto favorire l’assunzione di responsabilità a diversi livelli. Quello della salvaguardia ambientale – ha commentato – non è un problema che richiede il solo avallo di istituzioni e imprese, ma vuole sollecitare in primis la responsabilità personale dei cittadini”.

Filippo Penati, attuale presidente alla Provincia di Milano ha invece ricordato il ruolo portante giocato dall’associazionismo e dalle organizzazioni del Terzo settore in questa battaglia, ribadendo quanto le partnership fra pubblico e privato siano determinanti nel vincere una sfida di tale portata.

“Un’opportunità di approfondimento e di confronto mondiale, e un punto di partenza – ha affermato il Presidente del consiglio Silvio Berlusconi, presente all’inaugurazione – per passare dalle parole ai fatti rifuggendo l’idea erronea che tutela dell’ambiente e sviluppo economico siano inconciliabili”.

Lascia un commento