Reddito minimo: dopo 25 paesi UE, la proposta di legge arriva in Italia

E’ partita anche in Italia la campagna di raccolta firme per una proposta di legge di iniziativa popolare sul reddito minimo garantito. Il reddito minimo garantito è già previsto in 25 paesi dell’UE, cioè tutti ad eccezione di Italia e Grecia, ed ha lo scopo di garantire un’entrata di 600 euro mensili a coloro che risultano sotto la soglia degli 8.000 euro annui.

Ma non si tratta di un reddito incondizionato, poiché può essere revocato a determinate condizioni – ad es. l’assunzione a tempo indeterminato, il compimento dei 65 anni di età, il rifiuto di un posto di lavoro.

Fonte:  Il Fatto quotidiano

Nessun Commento

  • michele ha detto:

    stiamo ancora parlando di reddito minimo e’ basta prenderci per il culo,(da parte di tutti quelli che ne parlano.)La soluzione e’ revolution subito tanto ormai siamo sulla buona strada.

Lascia un commento