Pizza e birra a 7 euro in 177 locali italiani

In 177 locali italiani una pizza e una birra (o una bibita) saranno servite a prezzo fisso calmierato per un giorno alla settimana sino alla fine dell’anno: 7 euro. Mezzo euro in più se si vuole anche il caffè. Lo ha annunciato il presidente della Fipe-Confcommercio, Sergio Billè, durante i lavori dell’assemblea della Federazione italiana pubblici esercizi in corso di svolgimento a Saint Vincent (Aosta). L’elenco delle pizzerie che hanno aderito all’accordo è disponibile sul sito Ilpattodellapizza.it.
La proposta di un’offerta speciale per pizza e birra era stata ipotizzata nelle scorse settimane durante una puntata di «Porta a porta». «Sono contento di aver mantenuto il patto», ha commentato Billè. «Abbiamo chiesto uno sforzo a una categoria già sotto stress, anche per una stagione estiva che non sembra straordinaria. Sicuramente a settembre, quando il reclutamento sarà riaperto, le adesioni raddoppieranno o triplicheranno. Alla fine dell’anno», ha aggiunto, «faremo un campionato della migliore pizza tra gli esercenti che hanno aderito». Billè ha infine ricordato che per quelle pizzerie che proponevano prezzi già inferiori a 7,50 euro è prevista «un’ulteriore flessione della tariffa».
«Si tratta di una buona notizia», afferma una nota del Codacons, «anche se tardiva, soprattutto considerati gli aumenti praticati nel settore della ristorazione dal 2001 a oggi». Il Codacons invita a estendere l’iniziativa anche ai ristoranti «con un menù di varie portate a un prezzo massimo di 12 euro, bevande incluse».

Lascia un commento