Da oggi trasferire il mutuo si può

Con l’applicazione della legge 40 sarà possibile per le famiglie in difficoltà trasferire il mutuo dalla propria banca ad una più conveniente. Questa conquista, sollecitata anche dal Presidente dell’Abi (Associazione Bancari italiani), è il frutto del lavoro fruttuoso delle diverse sigle dei consumatori, Adiconsum su tutte, in questa battaglia che alla fine ha visto vincere il fabbisogno fondamentale dei cittadini. L’associazione dei consumatori spiega nel suo comunicato che il costo elevato dei mutui accesi per la casa sono uno degli ostacoli maggiori per una serena vivibilità familiare. Il fenomeno dell’accensione di mutui, principalmente per l’investimento o l’acquisto nel mattone, è oggi esteso a tal punto da diventare argomento caldo dell’economia. Questo provvedimento favorirà non solo le tasche di molti italiani, ma creerà un dinamismo di competitività che non può che essere salutare per il sistema bancario italiano. Infatti gli istituti bancari, ancora oggi molto appesantiti dagli oneri burocratici, che dopotutto si riversano sulle spalle dei consumatori, dovranno necessariamente snellire i procedimenti d’ufficio per dialogare in maniera più dinamica con il mercato e con le richieste dei clienti.

La procedura per la portabilità del mutuo (questo il termine tecnico del trasferimento) è stata studiata dall’Abi e dal Notariato e permetterà di concludere la pratica di trasferimento da una banca ad un’altra in soli 15 giorni, nulla in confronto dei tempi necessari oggi per un’operazione di questo tipo, che fino a ieri avrebbe incontrato solo ostacoli. A questo proposito è significativo il titolo dell’incontro organizzato dal Consiglio Notarile di Milano, dal Comitato Regionale Notarile Lombardo, dall’Associazione Sindacale dei notai della Lombardia e dal Comune di Milano, con una conferenza stampa sull’argomento: “Comprar Casa senza rischi”. Finalmente un provvedimento che mette in dialogo aziende, Stato e cittadini: le aziende migliorano la qualità del proprio servizio grazie alla competitività e i cittadini rischiano meno nell’acquisto della casa.

Adiconsum ha organizzato nei giorni scorsi a Roma un incontro nazionale per celebrare il proprio ventennale. In questa sede sono stati ricordati i grandi traguardi, che vengono coronati dalla class action, per un rapporto più democratico tra utenti e aziende, e dalla possibilità di trasferire il proprio prestito verso chi offre migliori condizioni.

Lascia un commento