Boom dei conti correnti on line: costo zero e remunerazione

Da un’analisi approfondita dell’Osservatorio Finanziario, ente che monitora l’e-banking, risulta che sono in esponenziale crescita i conti correnti on line. Ad oggi risultano più di 1.500.000 di conti, ma la stima è in crescita. I motivi principe di questo incremento sono due: l’entrata in vigore del famoso pacchetto liberalizzazioni firmato da Pierluigi Bersani, grazie al quale sono state abrogate le spese di chiusura conto dando il via alla mobilità dei correntisti, e l’ingresso nell’attività lavorativa della cosiddetta generazione internet, che chiede condizioni trasparenti e costo zero. In definitiva chi è abituato ad operare via internet non intende pagare costi come coloro che si rivolgono agli uffici bancari.

E infatti il numero dei conti on line a costo zero, è cresciuto nell’ultimo anno del 150 per cento. Quindi: costo zero e remunerazione. Si era partiti dalle polizze assicurative on line che offrivano sevizi aggiuntivi a costi inferiori, fino ad arrivare ai conti correnti e alle operazioni postali on line.

Le novità principali di questi servizi sono i tagli delle spese e gli aumenti dei prodotti e dei rendimenti, ma da non dimenticare e sottovalutare il fatto che si può comodamente operare da casa seduti avanti al pc, senza dover fare lunghe file agli sportelli.

Nessun Commento

Lascia un commento