Record di generosità genera effetto a catena

Che cosa c’è di meglio di fare una pausa di 5 minuti e concedersi una bella tazza di caffè? E sarebbe ancora meglio se, arrivati nel nostro bar preferito, scoprissimo che la tazza di caffè che abbiamo davanti, così invitante e fumante, ci è stata offerta da qualcuno. Ebbene, questo è esattamente ciò che è successo alcuni giorni fa nella città canadese di Edmonton.

Un uomo, di cui non è stato reso noto il nome, ha generosamente offerto una tazza di caffè a ben 500 clienti. Sì, avete letto bene: lo sconosciuto ha pagato una tazza grande di caffè per le 500 persone che sarebbero arrivate dopo di lui. La cosa ha sorpreso, per prima, la titolare del bar che spesso assiste a gentilezze di questo tipo tra amici o colleghi, ma che non aveva mai visto a niente del genere.

Il generoso signore, che sembrava avere una trentina d’anni, arrivato alla cassa per pagare il suo conto, ha chiesto quale fosse la media di caffè in tazza grande venduti ogni giorno. Dopodiché ha chiesto di poter offrire 500 caffè, ha pagato quasi 900 dollari senza battere ciglio, ha salutato ed è uscito, tra la sorpresa generale.

La titolare del bar, Joanne (nella foto), gli ha chiesto, scherzando, se avesse intenzione di bere tutti quei caffè, ma l’uomo ha risposto:Vorrei offrirli ai prossimi 500 clienti”. Joanne ha dichiarato alla stampa canadese che non si trattava di un cliente abituale e che lo sconosciuto non ha voluto rivelare il suo nome: “Gli abbiamo chiesto perché l’avesse fatto, ma non ha voluto darci le motivazioni di quel gesto generoso e ha chiesto espressamente di restare anonimo”.

Gli avventori del bar sono rimasti sbalorditi e increduli quando hanno scoperto che, per tutta la giornata, il caffè era gratis. “Ci chiedevano perché e abbiamo raccontato loro la storia”, ha proseguito, “ma non ci credevano e così abbiamo dovuto esibire la ricevuta della carta di credito per dimostrare che era tutto vero”.

E c’è voluta tutta la giornata e il mattino successivo per riuscire a smaltire i 500 caffè gratuiti:“E’ una cifra enorme”, ha concluso Joanne. “Quell’uomo ha sorpreso e sbalordito tutti. Speriamo di rivederlo qui molto presto, per ringraziarlo personalmente”.

Ma non è tutto, perché c’è un’altra bella notizia: sempre secondo la stampa canadese, nell’ultimo mese, la buona azione dello sconosciuto di Edmonton avrebbe avuto almeno 5 emulatori che hanno offerto 500 caffè a sconosciuti in locali della stessa Edmonton e di altre città canadesi, tra le quali Red Deer, Ottawa e Calgary.

Lascia un commento