Scienziati giapponesi fanno ricrescere i denti

Buone notizie arrivano dalla bioingegneria: sono stati prodotti dei nuovi denti nei topolini cui era stato impiantato il “seme”, la cosiddetta “gemma dentaria”. La gemma è stata creata in laboratorio, in provetta e trapiantata  nella mascella dei topi. Questo nuovo traguardo, che fa ben sperare, è stato raggiunto dai ricercatori dell’Università di Tokio che da anni si dedicano alla cura della bocca e dei denti in particolare. Lo studio è stato già pubblicato sulla rivista dell’Accademia Americana delle Scienze, la ‘PNAS’. I denti ricresciuti sono perfettamente identici a quelli che i topi avevano in precedenza. Il team dell’Università di Tokio già due anni fa aveva prodotto in laboratorio un dente poi impiantato nella bocca dei roditori. Gli scienziati giapponesi hanno ottenuto un risultato molto positivo se pensiamo che i denti ricresciuti provengono da una gemma trapiantata nelle mascelle dei topolini, dunque si tratta di una ricrescita del tutto naturale. Il lavoro risalente a due anni fa che aveva portato ad un nuovo dente impiantato poi nelle mascelle era stato condotto in tre fasi che avevano condotto alla formazione del dente stesso. Questa volta però la gemma è stata prima creata in laboratorio e poi è stata impiantata nella bocca dei topi. I denti ricresciuti hanno la stessa durezza dei denti naturali, hanno una struttura corretta, permettono una masticazione regolare e rispondono agli stress meccanici e al dolore. L’aspetto genetico dei denti nuovi è esattamente identico a quello dei denti naturali. Questo traguardo potrebbe aprire la strada alla formazione di denti nuovi e perfettamente compatibili con il DNA umano. Molto presto si dirà addio alle dentiere?

Nessun Commento

  • francesco ha detto:

    grandissima scoperta……..ma sara alla portata di tutti.
    mi spiego; sarà la solita scoperta per arrichire i soliti.
    gia adesso ci sono cure che non tutti possono permertersi ma che potrebbero salvare tante persone.
    grandisssima scoperta ma per chi?

  • rita ha detto:

    l’idea sarebbe GRANDIOSA, visto che mi mancano due molari…ma a quanto pare le staminali embrionali NON si posono usare e credo proprio PURTROPPO che sarà una speranza lontana…spererei che qualcuno mi contraddica, ma io ho capito che siamo ancora lontani….ciao rita

  • silvia ha detto:

    prego a tutti gli utenti di fornirmi imformazioni di dove si stanno effetundo ricerche per ricrescita denti…ne ho persi parecchi e …sono interessatissima agli studi ora in atto
    grazie

  • Tenshi ha detto:

    Questa si che è una notizia che andrebbe diffusa per far raccogliere firme per un referendum che costringa l’Italia ad occuparsi della cosa.

  • Giuseppe(BOB) ha detto:

    perchè molte scoperte che vengono fatte in altri stati,non arrivano anche in Italia,e dare la possibilità a tutti di potervi accedere,
    dato che tutti abbiamo di questi problemi….

  • Maurizio ha detto:

    Lo spero davvero!

  • Luca ha detto:

    Tra il dire ed il fare ci sono gli interessi dei dentisti …

  • Maurizio ha detto:

    ci voleva!

  • diego ha detto:

    Sto seguendo l’evoluzione di questi studi da oramai un anno e mezzo, solo il pensiero di poter riavere quello che mi è stato tolto,mi fa tornare la voglia di essere ottimista..
    speriamo continuino la ricerca e trovino queste risposte anche per l’uomo.. sarebbe davvere fantastico avere una seconda possibilita’

  • angela ha detto:

    Magari, io mi metterei subito a disposizione e fare da cavia per questo esperimento, ma quando iniziano le sperimentazioni sull’uomo?

Lascia un commento