Presto in vigore una Carta Europea a tutela dei più piccoli

Il Vicepresidente della Commissione Europea responsabile per Giustizia, Libertà e Sicurezza Franco Frattini presenterà nel prossimo mese di luglio al Parlamento di Bruxelles una Carta dei diritti dei bambini. Questo documento rappresenta una svolta nella lotta alle piaghe che affliggono l’infanzia e si concentrerà in particolar modo sul contrasto allo sfruttamento dei più piccoli con una attenzione particolare al fenomeno del lavoro nero. Frattini si dice favorevole, ad esempio, a percorsi “per la concessione di permessi di soggiorno, di residenza privilegiati, per le vittime di questo tipo di traffico”, sulla scia dell’esempio francese. Proprio in Francia infatti è stata attuata una sanatoria straordinaria per alcune decine di bambini che avrebbero dovuto essere espulsi, permettendoni così l’inserimento in un contesto di legalità e trasparenza.Tutto ciò dovrà avvenire agendo per una armonizzazione delle legislazioni nazionali. In alcuni paesi, afferma Frattini “l’attenzione verso i minori è ben radicata, in altri sono invece necessari consistenti passi avanti”. La Commissione di cui l’ex ministro fa parte si occuperà anche del rapporto fra piccoli e ambiente, delle discriminazioni razziali e della lotta al turismo sessuale e alla pedofilia, “intervenendo con una forte campagna di sensibilizzazione delle agenzie europee per il turismo in modo che non favoriscano simili attività turpi per le quali occorre uniformare le norme penali e creare, per esempio, una banca dati europea sulle condanne per pedofilia”.

Lascia un commento