I monopoli di stato valorizzano il "gioco sicuro"

Il gioco, passione e a volte “condanna” per milioni di italiani. Per tutelare i giocatori i Monopoli di Stato lanciano la campagna “Gioco sicuro”. L’iniziativa, più che stimolare l’aspetto repressivo inteso come lotta all’illegalità punta a divulgare una cultura che valorizzi i prodotti di gioco garantiti dallo Stato. Il progetto si compone di due clip lunghe rispettivamente 15 e 30 secondi, pagine pubblicitarie sui giornali e banner sui siti internet. Strumenti che nelle intenzioni dell’AAMS (Amministrazione autonoma dei monopoli di stato) dovranno mettere in evidenza la preferibilità dei giochi dello stato, basati su regole certe e operatori affidabili.
“Gioco sicuro” servirà anche a promuovere il nuovo marchio di tutela che renderà immediatamente noti al grande pubblico i prodotti leciti e quelli illeciti, sempre per una maggiore trasparenza nei confronti dei tanti fruitori di schedine e affini.
E’ infatti la diffusione di una cultura del gioco come semplice ed innocente divertimento lo scopo dell’AAMS, “valorizzandone la funzione di aggregazione sociale e momento di creatività”, come recita il sito www.aams.it. Obiettivo che viene perseguito in virtù di un rigoroso controllo sugli apparecchi e congegni da divertimento in rapporto alle specifiche norme in materia e alle modalità di funzionamento.
Fra le funzioni dell’AAMS anche quella informativa riservata agli operatori specializzati su argomenti di natura amministrativa e fiscale. A tal proposito sono a disposizione due numeri telefonici: 800-903781 e 06-58573231.

Lascia un commento