Città e dintorni: attivi per ferie

Siete tra i molti che ad agosto rimangono in città e già vi rassegnate all’apatia della tv estiva? Non credete a quelli che “restare in città d’estate è noioso” e indossate subito un abito fresco (di quelli che non avreste mai il coraggio di indossare al lavoro), gli occhiali da sole (che regalano un immediato fascino) e partite alla scoperta di luoghi noti ma rinnovati dalla spirito estivo. Sfruttate subito il lusso di pedalare spensierati per le strade di città senza essere travolti dalle auto e correte a mostre, concerti e spettacoli.

Il programma che le città e i dintorni offrono quest’estate ai ‘residenti-vacanzieri’ è ricco e variegato come un gelato alle creme: ad esempio il parco culturale di Grugliasco, in provincia di Torino, il 3 e 4 agosto si trasforma in un enorme tendone per ospitare la V edizione di “Sul filo del circo” (www.sulfilodelcirco.it) il festival internazionale di circo contemporaneo, dove si potranno ammirare gli spettacoli “L’incident” della francese “compagnie du fardeau” e “Tumble Circus” (5 euro per vedere entrambi gli spettacoli).“Il Festival – spiega Paolo Stratta, direttore artistico dell’evento – vuole portare alla luce le eccellenze dei processi artistici in atto – e aggiunge – “sul filo del circo” è innovazione: con la promozione di spettacoli di forte ricerca, con la presenza di artisti di fama nazionale e internazionale sempre tesi verso il futuro e la novità”. Andate tranquilli: per una volta le acrobazie le faranno loro e non voi per cercare parcheggio.

Se poi siete d’animo romantico e abitate a Reggio Emilia, quest’estate potrete assistere in prima fila ad un vero e proprio spettacolo della natura: il 10 agosto l’oasi LIPU di Quattro Castella, in occasione della notte di S. Lorenzo rimarrà aperta (Oasi Bianello tel. 0522.887904 la partecipazione è gratuita; per l’occasione è possibile iscriversi all’associazione con lo sconto del 50%). Per aumentare la possibilità di avvistamento, la “caccia alla stella cadente” avverrà in un’oasi di buio durante una passeggiata fra i colli intorno alla città. “La serata – ci informa con orgoglio Luca Artoni, responsabile dell’oasi – proseguirà con una visita guidata al castello del paese con i suoi affreschi e i saloni barocchi: uniremo così natura, storia e divertimento”. Se avvistate una cometa è vietato esprimere desideri del tipo: “voglio andare al mare”, ve ne pentireste non appena calpestati dal vicino (molto vicino) d’ombrellone.

Che i milanesi abbiano un sacco di cose da fare non è solo un luogo comune, a testimoniarlo è il fitto susseguirsi di eventi estivi della città meneghina. Con l’iniziativa “Vacanze a Milano” (info: www.comune.milano.it) la città prepara per i suoi accaldati abitanti un fresco cocktail di balli, karaoke e addirittura corsi di inglese. Dal 28 luglio al 2 settembre il Castello Sforzesco diventa un autentico villaggio vacanze gratuito e adatto a tutta la famiglia: si inizia alle dieci del mattino con l’immancabile risveglio muscolare (c’è perfino lo yoga!) e si prosegue nel pomeriggio con giochi (il “cruciverbone”, le carte, le bocce), approfondimenti e dibattiti (la sicurezza domestica o la corretta alimentazione), la sera balli e orchestre; sono previsti anche corsi di fotografia e gite nelle località più interessanti di Milano e provincia. In città è proprio facile trovare cultura, arte e divertimento… senza neppure il fastidio del jet-lag.

Lascia un commento