Da pigro fumatore 70enne a medaglia d'oro a 98 anni

Giuseppe Ottaviano, ottimista a 100 anni

Non è mai troppo tardi per cambiare e migliorare: è proprio vero e ce lo dimostra la storia di Giuseppe Ottaviani, 98 anni, l’atleta Master (cioè “over 35″) italiano più titolato di tutti i tempi. L’ultima medaglia d’oro se l’è aggiudicata lo scorso mese di marzo ai Mondiali Master che si sono tenuti Budapest, insieme al primato mondiale di 4,44 mt nel salto triplo.

Marchigiano e sarto in pensione, Giuseppe Ottaviani è stato piuttosto pigro e fumatore fino ai 50 anni circa, quando ha deciso di fare attività fisica per tenersi in forma, ottenendo risultati lusinghieri. Ma è stato solo all’età di 70 anni, quando ha smesso di fare il sarto da uomo ed è andato in pensione, che Giuseppe ha iniziato a fare atletica leggera a livello agonistico e… a vincere medaglie d’oro!

Giuseppe Ottaviani: da pigro fumatore 70enne a medaglia d’oro a 98 anni

Giuseppe Ottaviani: da pigro fumatore 70enne a medaglia d’oro a 98 anni

Ad oggi Giuseppe ha vinto oltre 30 medaglie, di cui ben 10 sono medaglie d’oro. Il nostro connazionale è nato nel 1916, risiede nelle Marche – a Sant’Ippolito, piccolo comune in provincia di Pesaro e Urbino – ed si allena a Fano.

“È bello essere riconosciuto e ricevere complimenti da atleti, donne e uomini di tutte le età e lingue, ma anche da ragazzi e ragazze presenti come volontari. Due di loro hanno detto che rappresentano la generazione 2.0, mentre io sono quella -2 da 100 (cioè mancano 2 anni per arrivare ai 100, n.d.a.)”, ha commentato Giuseppe in una recente intervista.

“Partecipare a questi ultimi Mondiali è stata una gioia”, ha dichiarato alla stampa nazionale ed internazionale, “e durante i giorni delle gare la simpatia e la disponibilità di chi ho incontrato, dai volontari agli atleti delle altre nazioni, mi ha fatto respirare lo spirito dello sport e in particolare della famiglia dell’atletica Master: amicizia e corretta competizione“.

Guarda la video-intervista a Giuseppe Ottaviani:

Leggi anche: La super-nonna da Guinness dei primati: Johanna, 88 anni e non sentirli

One Comment

Leave a Reply