Offre pasti caldi e contrasta lo spreco di cibo

By 10 Ottobre 2011 Magazine, Storie

Steve Wilson (nella foto), giovane chef inglese, ha ideato un progetto di ristorazione solidale che prende “due piccioni con una fava”: offre pasti caldi gratuiti e utilizza alimenti ancora commestibili e sicuri dal punto di vista nutrizionale, ma che – per legge – non possono più essere venduti da negozi e supermercati, poiché hanno raggiunto la data di scadenza. Con la sua iniziativa, Steve cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema degli scarti alimentari nella nostra società: secondo la FAO, ogni anno un terzo degli alimenti prodotti nel mondo va perso o sprecato. Si tratta di uno scandalo alimentare a livello globale, poiché si calcola che quasi un miliardo di persone potrebbero essere nutrite con un quarto del cibo che viene gettato negli Stati Uniti e in Europa.

A partire dall’ottobre 2010, Steve ha cominciato a rivolgersi agli esercizi commerciali di sua conoscenza chiedendo loro di poter recuperare gli alimenti invenduti e destinati alla discarica. Essendo chef professionista, ha cominciato a selezionare e preparare menù in base agli alimenti raccolti e ad offrire cene agli amici, grazie al “Passing Clouds” – locale di artisti e musicisti ubicato del quartiere di Dalston, a Londra – che gli ha messo a disposizione la cucina per poter sperimentare il suo progetto. Le esperienze di ristorazione solidale e recupero dei cibi scaduti sono numerose e variegate, ma l’idea di coniugare ristorazione solidale e lotta allo spreco di cibo ha riscosso molto successo presso …..


Continua a leggere questa storia su
Shinynote.com  in collaborazione con BuoneNotizie.it*

Leave a Reply