La sostenibilità ambientale è un argomento che è diventato caro a moltissime persone, complici i recenti cambiamenti climatici che nell’ultimo periodo hanno scosso non poco il nostro Paese.

L’attenzione quindi si è spostata verso uno stile di vita più ecocompatibile, con un incremento della raccolta differenziata, ad esempio, o la riduzione nell’uso dell’auto a favore della bicicletta o dei mezzi pubblici.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

È una sensibilità inoltre che si sta ora riversando anche sul modo in cui celebriamo le festività e, con l’avvicinarsi di Dicembre, sono tantissimi che stanno già cominciando a pensare a come realizzare un Natale eco-friendly.

Negli shop online, come quello di Leroy Merlin, per fortuna è possibile avere accesso a un ampio catalogo per il Natale, per cominciare ad approcciarsi ad un nuovo modo di festeggiare già attraverso la scelta delle giuste decorazioni.

In questo articolo forniremo validi consigli su come addobbare casa e realizzare una festa che sia totalmente all’insegna della sostenibilità e a favore dell’ambiente.

La scelta dell’albero di Natale

Quando si pensa alle decorazioni da adottare, la prima cosa a cui prestiamo la nostra attenzione è la scelta dell’albero di Natale, soprattutto nell’ottica di una festività sostenibile, in cui si vuole trovare la soluzione che sia a basso impatto ambientale.

Optare per un albero artificiale di alta qualità, in risposta a questa esigenza, può essere la soluzione migliore. Ciò perché vengono realizzati con materiali durevoli e resistenti, e possono essere riutilizzati per molti anni, evitando così la produzione continua di rifiuti.

Un albero artificiale ben fatto, con un aspetto naturale e folto, non solo offre un’alternativa esteticamente accattivante, ma consente anche di godere appieno della tradizione natalizia senza sfruttare risorse naturali in modo eccessivo.

Per chi invece vuole provare a dedicare un po’ del suo tempo e della sua creatività all’evento, può optare per un approccio fai da te, una soluzione che sta guadagnando molta popolarità.

Sono sempre più di moda gli alberi DIY (do it yourself) in cui vengono utilizzati materiali altamente riciclabili o riutilizzabili, come ad esempio legno o le stoffe. Sono molto creativi e interessanti, ad esempio, quelli realizzati con bastoni e assi di misure diverse appesi alle pareti, posti in modo da sagomare un abete.

Si possono realizzare inoltre alberi fatti con bancali, pezzi di legno, scatole o persino libri, organizzati uno sopra l’altro cercando come sempre di dare la forma corretta, che poi sarà abbellita con luci, colori, nastri e tante decorazioni diverse.

Decorazioni sostenibili e fai da te

Usando l’approccio DIY, che fa bene alla casa, all’ambiente ma anche alla propria creatività, è possibile realizzare qualsiasi cosa, comprese le decorazioni natalizie con cui addobbare casa.

Un’idea originale è ad esempio quella di realizzarle utilizzando bastoncini di legno, cannella e nastrini. Questi semplici materiali possono essere trasformati in eleganti segnaposto, aggiungendo un tocco rustico e profumato alla tavola natalizia.

Altrettanto interessanti sono poi le scatole regalo finte, ottenute costruendole con il legno e decorandole con carta regalo. Per un’atmosfera accogliente e profumata, si possono riciclare inoltre barattoli di vetro, ornati con vernice e nastrini e inserendo al loro interno candele profumate.

I vecchi calzini possono trovare nuova vita come pupazzi di finta neve, riempiendoli di cotone e chiudendoli con nastrini per creare le forme. Questi pupazzi possono essere ulteriormente abbelliti con dettagli come occhi, naso e bocca con tutto ciò che si trova in casa, aggiungendo così un tocco giocoso all’arredamento natalizio.

Infine, per gli amanti dell’artigianato in legno, è possibile creare appendi calze di Natale utilizzando tavole dipinte e colorate con brillantini. Filo di ferro, viti o chiodi possono funzionare da appendino, realizzando un’aggiunta personalizzata e unica all’arredamento natalizio.

Non è un Natale pienamente sostenibile senza il Menù biologico

Per concludere, se il desiderio è quello di realizzare un Natale totalmente all’insegna della sostenibilità, non dobbiamo tralasciare l’importanza di un menù che sia in linea con questo stile di vita.

La regola principale, per riuscire ad ottenere un cenone totalmente eco-friendly, è quella di prediligere ingredienti a km0 e biologici, privilegiando quindi quelli che provengono da fornitori locali.

Con un po’ di fantasia, sarà facile realizzare un cenone gustosissimo e sostenibile, purché si utilizzino ingredienti di qualità e di stagione. Degli esempi, possono essere delle tartare di barbabietola accompagnate da una crema di broccoli.

Sempre per gli antipasti, è poi possibile realizzare un piatto di zucca trifolata con noci, mentre per il primo possono essere offerti dei deliziosi ravioli di castagne conditi con patate e ricotta.

Scegliendo carne a km0, potremo servire dello spezzatino aromatizzato alle prugne e un contorno di cavolo nero saltato in padella con zucca, una delicata fonduta di pecorino e pomodorini confit.

Per concludere la serata, non possiamo rinunciare a dello zabaione e lingue di gatto fatti in casa, culminando così in un’esperienza gastronomica natalizia che non solo delizierà il palato ma rispetterà anche l’ambiente e i principi della sostenibilità.

Ciò che farà la differenza, oltre alla qualità delle materie prime, sarà infine anche l’attenzione che daremo alle porzioni. È importante, infatti, cercare di fare meno sprechi possibile, calibrando adeguatamente le porzioni e riutilizzando gli avanzi nei giorni a venire.

Condividi su:
Avatar photo

BuoneNotizie.it

Dal 2001, BuoneNotizie.it raccoglie e pubblica notizie positive e costruttive per farti riscoprire il piacere di essere informati. Crea la tua dieta mediatica e scopri cos'è il giornalismo costruttivo.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici