Giornata della Felicità: in Italia cresce la voglia di cambiamento

Gli italiani nel 2013 sono stati più felici degli anni passati. A confermarlo è l’indagine “iHappy 2013″ promossa da Voices from the Blogs e Wired in occasione della Giornata mondiale della felicità, che si celebra oggi 20 marzo, e che fu istituita nel 2013 dall’Assemblea generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite. Il perché lo spiegò la stessa Onu nella delibera, sottolineando come la ricerca della felicità sia un scopo fondamentale dell’umanità. Per questo tutti gli Stati sono invitati a celebrarla “in maniera appropriata, anche attraverso attività educative di crescita della consapevolezza pubblica“.

“iHappy 2013” racconta l’Italia in base al suo grado di felicità, basandosi sui 40 milioni di messaggi su Twitter nelle 110 province.  A fare da motore all’aumentata dose di happiness nel 2013 sono stati la voglia di cambiamento e rinnovamento, fattori che hanno portato il livello di iHappy al 60,3% (rispetto al 46% del 2012). Puglia ed Emilia-Romagna sono le regioni con il sorriso a 32 denti  e, a livello di città, è Genova che vince con un 75,5% di tweet felici. Grande rimonta per la città di Arezzo che rispetto al 2012 guadagna ben 77 posizioni. Salgono anche Salerno (+71), Taranto (+66), Livorno (+55) e Reggio Calabria. I giorni più felici? Martedì,  mercoledì e sabato, mentre in tema feste rimane il Natale il giorno più Happy seguito dalla festa della mamma.

Tante le iniziative organizzate nella penisola per questo happy day: una su tutte quella dell’Accademia della felicità, portavoce italiano di Action for Happiness, che incoraggia le persone a sorridere e condividere il loro sorriso sulla pagina Facebook dedicata. Una carrellata di foto che verranno esposte nei locali di Accademia, in corso di Porta Romana a Milano. Lì, per tutto il giorno sarà possibile partecipare a sedute gratuite di coaching al fine di allenarsi a raggiungere la felicità, naturalmente.

Non sarà un caso che Pharrell Williams, sia in testa a tutte le classifiche con la sua hit “Happy“, nata proprio per festeggiare il 20 marzo e che celebra la collaborazione del cantante con le Nazioni Unite a supporto del lavoro umanitario in tutto il mondo. E proprio per oggi Pharrell ha incoraggiato tutti a realizzare un video sulle note della sua “Happy” che li ritragga più felici che mai e a postarlo su YouTube con l’hashtag #HAPPYDAY. Il video dovrà poi essere registrato anche sul sito 24hoursofhappiness.com, dove proprio Pharrell metterà in evidenza i suoi #HAPPYDAY video preferiti!

 

La felicità per Buone Notizie non è una novità…

La storia di Yash: vedere il mondo in modo positivo

Chiedimi se sono felice. Com’è cambiato il senso della parola “felicità” nel corso della storia

Borghi della Felicità: un progetto per misurare il “tasso di gioia” della comunità

 

Per approfondire: iHappy2013

 

Lascia un commento