Warning: array_key_exists() expects parameter 2 to be array, null given in /web/htdocs/www.buonenotizie.it/home/wp-content/themes/salient-child/single.php on line 19

MiArt 2007 a Milano dal 30 marzo al 2 aprile

L’arte come strumento per valorizzare il territorio e coinvolgere i suoi abitanti. E’ questa la prospettiva aperta con la dodicesima edizione di MiArt 2007, fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea a Milano. Lo dimostrano i protagonisti della manifestazione: in particolare il museo Beyeler, (nel settore moderno con opere di Matisse e Christo) il cui fondatore, Ernst Beyeler, ha ricevuto quest’anno l’“ambrogino d’oro per l’arte” nuovo premio meneghino per personalità straordinarie, a sancire l’importante ruolo dell’arte per la città.

Nella sezione Paese Ospite, dopo la partecipazione cinese della scorsa edizione, oggi troviamo l’Olanda, modello di promozione artistica: grazie ad una piattaforma socioculturale per le arti, l’Olanda vanta un sistema capace di accendere l’interesse culturale e rinnovare la città. La ricetta olandese unisce Stato, fondazioni e pubblico. Un esempio? Partnership per creare residenze per artisti e vivificare zone grigie della città. Ma anche in Italia la città si prospetta come laboratorio dell’arte, lo dimostra il progetto “Le fabbriche dell’arte” presentato nella sezione Anteprima dalla Fondazione Stelline: attraverso la mappatura e la visita agli atelier di Milano, fucina di movimenti artistici fondamentali, si vuole offrire al pubblico la possibilità di toccare con mano i luoghi dove l’arte si è fatta e si fa ancora oggi.

Ma il MiArt non finisce qui: a testimonianza del rapporto arte-territorio la manifestazione si allarga nel tempo e nello spazio con FuoriMiArt, una lunga serie di eventi artistici- installazioni, degustazioni, mostre e tavole rotonde- in diverse parti della città, anche oltre la durata della fiera, a dimostrare che l’arte può accendere un’intera città.

Lascia un commento