Attivo numero verde e sportello SOS Mutui e Prestiti

Durante la crisi sempre più consumatori hanno bisogno di ricorrere ai prestiti per ottenere la liquidità necessaria ad affrontare delle spese importanti. In questi casi, infatti, ricorrere all’erogazione del credito bancario può fornirci una valida soluzione. Dal momento che il mondo delle banche può rivelarsi abbastanza complesso agli occhi dei non addetti ai lavori possiamo chiarirci le idee confrontando i migliori prestiti del momento tra quelli delle principali banche tenendo conto anche delle nostre esigenze personali.

 

 

Coloro i quali sono interessati ai finanziamenti possono tenere in considerazione le agevolazioni preposte dalle rispettive autorità regionali. Nella Regione Piemonte, ad esempio il Fondo di Garanzia Regionale aiuta i consumatori ad orientarsi e ad ottenere la liquidità di cui hanno bisogno.

 

Una buona notizia per tutti i cittadini interessati a prestiti e mutui arriva anche dal Movimento Consumatori Milano che ha attivato il numero verde 800-864534, nell’ambito dello “Sportello SOS Mutui e Prestiti”.

 

“Proprio per dare sostegno ai cittadini che si trovano in situazioni di sovra-indebitamento, Movimento Consumatori Milano ha implementato le attività dello Sportello SOS mutui e prestiti, uno strumento in più per dare risposte a chi sta pagando la crisi sulla propria pelle”.

Molte famiglie sono rimaste schiacciate, infatti, dal peso di prestiti sottoscritti per necessità e ora diventati troppo onerosi. La maggior parte di queste famiglie non ha accesso alle informazioni necessarie per una corretta gestione della propria situazione economica. Inoltre, chi potrebbe avere i requisiti per richiedere finanziamenti, spesso non conosce i propri diritti in merito oppure non sa come procedere per inoltrare la richiesta di prestiti personali a banche e finanziarie.

Lo sportello SOS Mutui e Prestiti rivolge il suo impegno nei confronti di tutti quei cittadini che abbiano difficoltà nell’accesso ai canali tradizionali dell’informazione; grazie poi al contributo della Provincia di Milano e in sinergia con ARCI, attraverso gli Sportelli per l’Immigrazione, è garantita l’assistenza anche nei confronti dei cittadini stranieri, che rappresentano più del 5% della popolazione provinciale. Stando a quanto evidenziato dall’associazione, dati sconfortanti relativi alla regione Lombardia mostrano redditi fermi, crollo dei consumi, precariato e un tasso di disoccupazione stimato al 6,7%.

“L’eccessivo indebitamento sta diventando una vera e propria emergenza – spiega Piero Pacchioli, presidente del Movimento Consumatori di Milano – C’è chi raggiunge, piccolo prestito dopo piccolo prestito, debiti cospicui, attratto anche da aggressive strategie di marketing o chi, dopo anni di rate pagate regolarmente per il  mutuo sulla casa, perde il lavoro. In molti casi si può e si deve intervenire con gli strumenti già esistenti, ma che non tutti conoscono, come la sospensione delle rate del mutuo o la rateizzazione dei pagamenti. SOS Mutui e Prestiti fa proprio questo, senza  miracoli, ma con un importante background di esperienza”.

Un aiuto concreto ai cittadini e, in particolare, alle fasce più vulnerabili della popolazione: è questo l’obiettivo che il Movimento Consumatori di Milano intende portare a segno.  “Raggiungeremo finalmente le fasce deboli, quelle maggiormente colpite dalla crisi o che accedono per necessità ai finanziamenti, come disoccupati, precari e immigrati. Per questo la decisione di attivare un numero verde, l’800 864 534: chi vuole chiedere aiuto deve essere quanto più possibile agevolato”, conclude Pacchioli.

Tra i diritti che spesso chi richiede un prestito mostra di non conoscere ci sono quelli che riguardano l’assicurazione da stipulare a tutela del prestito. Molti istituti di credito, infatti, per concedere un prestito personale, specie se l’importo richiesto è particolarmente ingente, chiedono al cliente di sottoscrivere una polizza assicurativa rischio vita o rischio stipendio, così da tutelarsi in caso il beneficiario del prestito sia impossibilitato a pagare le rate.

Se quello di chiedere la stipula della polizza assicurativa a garanzia del prestito è un diritto della banca, molti non sanno che è un diritto del richiedente scegliere autonomamente a quale compagnia assicurativa rivolgersi. La banca, infatti, non può imporre che la polizza venga sottoscritta presso una specifica compagnia, ma al massimo può proporre al cliente alcuni preventivi.

Molti istituti di credito, inoltre, prevedono esplicitamente nei contratti per l’erogazione dei finanziamenti la possibilità di sospendere per un determinato periodo il pagamento delle rate, in casi di particolare difficoltà finanziaria del cliente.

 

 

 

Nessun Commento

  • giovanni ha detto:

    SAREI INTENZIONATO AL FINANZIAMENTO PER OVER 65(HO 75 ANNI)VORREI MAGGIORI DELUCIDAZIONI.IL MIO APPARTAMENTO DI 130 MQ CIRCA E’ VALUTATO 120,000 EURO.QUANTO POTREBBE ESSERE IL FINANZIAMENTO,SE POSSIBILE AVREI INTENZIONE DI USUFRUIRNE NELL’APRILE MAGGIO 2013.GRAZIE.

    • Silvio Malvolti ha detto:

      Buongiorno Giovanni. Il nostri sito non offre servizi finanziari, ma è semplicemente una testata giornalistica, e in quanto tale fornisce informazioni e notizie su diversi temi, tra cui quello dei finanziamenti. Per cercare il finanziamento più adatto a lei può fare una ricerca in internet o cliccare su uno dei link presenti nell’articolo o nella colonna a destra.

      Un cordiale saluto!

      Silvio Malvolti
      Fondatore di BuoneNotizie.it

Lascia un commento