Vaccini antipolio per 53 milioni di bambini africani

Dal 27 febbraio, 53milioni di bambini dell’Africa occidentale, in modo particolare della Nigeria, verranno trattati con vaccinazione antipolio grazie ad una massiccia campagna di prevenzione finanziata dall’Unicef. Per poter svolgere in modo ottimale l’intervento sanitario, circa 160mila addetti, in due sessioni periodiche, effettueranno le vaccinazioni all’interno di scuole, ospedali e domicilio dei bambini sotto i cinque anni.

Obiettivo prinicipale della campagna è quello di raggiungere tutti i bambini dell’area a rischio e debellare il focolaio più endemico localizzato nell’area settendrionale della Nigeria. Team sanitari dei ministeri della sanità dei Paesi coinvolti, organismi dell’OMS, Unicef, vengono mobilitati per assicurare organizzazione logistica insieme alla collaborazione con le autorità locali, religiose e i volontari, affinchè la campagna preventiva possa svolgersi con efficacia.

Considerata la gravità dell’infezione e i fenomeni migratori, l’impegno contro un flagello duro a scomparire, rimane una priorità dell’intera comunità internazionale a tutela della salute pubblica.

Lascia un commento