Estate 2007: le Poste si organizzano con un decreto

Orari d’apertura piu’ ampi, nessun ufficio postale chiuso per più di una settimana, ampliamento d’orario per gli uffici postali situati nelle mete turistiche: queste, alcune delle novità per quest’estate concordate tra le PT e il ministro Gentiloni con decreto ministeriale. “L’obiettivo dell’iniziativa – ha infatti dichiarato il ministro delle Comunicazioni – è quello di contenere il più possibile i disagi, che a volte hanno assunto la dimensione di emergenza sociale”, ponendo un equilibrio tra le chiusure estive legate alle ferie del personale e la necessità di un servizio postale adatto alle esigenze della popolazione.

Quest’estate, oltre agli uffici postali di mete turistiche, saranno tutelati anche gli uffici presenti in comuni con una popolazione inferiore o uguale ai 5.000 abitanti. Questi, come gli altri, non potranno ridurre il proprio orario giornaliero a meno che non vi sia un altro ufficio postale regolarmente aperto e collegato con il trasporto pubblico nel raggio di 10 Km.

Questo piano orario delle Poste Italiane per l’estate 2007 resterà in vigore fino al 15 settembre e costituisce una prima tappa transitoria di un decreto che porterà a nuovi e definitivi standard già per il prossimo 2008, attraverso l’attuazione di controlli di verifica periodici riguardanti la loro attuazione. Inoltre, è stato posto l’obbligo da parte di Poste Italiane di studiare e migliorare annualmente, all’interno delle regole previste dallo standard, gli orari d’apertura per il periodo estivo dal 15 giugno al 15 settembre.

Lascia un commento