A Pechino 2008 i XIII Giochi Paralimpici estivi

Sono appena terminati i mondiali e già parliamo delle prossime olimpiadi, anzi, delle Paralimpiadi, dedicate agli atleti con disabilità varie. A Pechino, 6 al 17 settembre 2008 ci saranno 4.000 atleti, 21 discipline e 471 medaglie assegnate. Il Programma paralimpico ha come obiettivo quello di prevedere esaltanti e stimolanti gare ai Giochi Paralimpici ed anche di consentire agli atleti di raggiungere l’eccellenza agonistica e, allo stesso tempo, intrattenere e divertire gli spettatori. Le 21 discipline sportive in cui concorreranno gli atleti sono: tiro con l’arco, atletica, boccia, ciclismo, equitazione, calcio a 5, calcio a 7, goalball, judo, sollevamento pesi, canottaggio, vela, tiro a segno, nuoto, tennis tavolo, pallavolo sitting, basket in carrozzina, rugby in carrozzina, scherma in carrozzina, tennis in carrozzina. I Giochi Paralimpici vedranno approssimativamente coinvolti circa 4.000 atleti, di cui 1.800 in carrozzina, 2.200 tra tecnici e assistenti, nonché circa 800 persone dello staff al seguito delle delegazioni. La percentuale degli atleti di sesso maschile si aggira intorno al 65% mentre le donne si attestano intorno al 35%. Rispetto ai giochi di Atene 2004, il più significativo cambiamento è l’inserimento della nuova disciplina del canottaggio e la specialità del compound nel tiro con l’arco individuale maschile e femminile – che mette dunque fine alle polemiche degli arcieri del compound, una specialità che prevede l’uso di un arco di più facile utilizzo per gli atleti con maggiore disabilità che fino a Sydney erano stati sempre esclusi dai Giochi, ed a quelle degli arcieri dell’arco olimpico tradizionale che ad Atene hanno gareggiato insieme a quelli del compound ovviamente sfavoriti rispetto a questi. Vi sarà inoltre la possibilità di lanciare la boccia in una posizione aggiuntiva ed un’altra imbarcazione a due posti nella vela; anche nell’equitazione ci sarà una gara in più essendo stato diviso il grado 1 nella classi A e B; i tornei femminili di pallavolo e basket in carrozzina, infine, vedranno l’aggiunta di due nazionali cosicché diventeranno rispettivamente a 8 e a 10 squadre.

Lascia un commento