Luna Rossa: è finale

Contro i pronostici della vigilia, Luna Rossa infligge la quinta sconfitta all’imbarcazione americana Bmw Oracle e guadagna la finale della Luis Vuitton Cup. La sesta regata della semifinale è stata una marcia trionfale. Nonostante il tentativo disperato del team statunitense di cambiare lo skipper e timoniere Chris Dickson, la barca italiana ha vinto con uno scarto di 200 metri al traguardo, controllando per tutta la gara con Oracle il vantaggio accumulato nella prima parte della sfida.

Grande festa sulla nave, lungo le banchine e al quartier generale di Luna Rossa. La squadra ha saputo dare il meglio di sè proprio all’inizio della fase finale. Alle molte critiche ricevute sul progetto dello scafo, sul valore e la precisione degli uomini dell’equipaggio e del timoniere James Spithill, la squadra ha saputo rispondere con una precisione assoluta, mostruosa, non sbagliando niente e annientando i suoi avversari.

È la seconda finale dopo quella del 2000. Di certo le attese sono grandi, anche perché la barca italiana ha cominciato a fare davvero sul serio, dimostrando di avere qualità e risorse che in pochi immaginavano. Ora Luna Rossa aspetta soltanto di sapere quale sarà l’altra finalista. Sabato scorso gli spagnoli di Desafio hanno battuto New Zealand. Ora le due squadre sono sul 4-2 per i neozelandesi.

Lascia un commento